23 Luglio, 2019

Ultime News

Obama: necessario puntare sui “green jobs”

Barack Obama ritorna sul tema dell’energia rinnovabile, durante il suo tradizionale discorso radiofonico del sabato. Spiega parlando alla Nazionell’importanza, per il mercato del lavoro, dell’energia pulita, grazie alla quale centinaia di migliaia di posti di lavoro potranno essere creati nell’industria “verde”. Essa è l’unico settore con maggiori possibilità di crescita in termini di posto di lavoro nei prossimi anni. Per obama è dunque un passo obbligato per arginare la crescente disoccupazione, conseguenza della grave crisi economica degli ultimi anni.

Continua

Auto elettrica Renault ZOE Preview

Auto elettrica Renault ZOE Preview

Renault punta sempre più sulla mobilità sostenibile e si sta impegnando a  progettare e produrre vetture con alimentazione elettrica al 100%. I veicoli elettrici Renault Z.E. verranno commercializzati su larga scala, e a tale scopo l’alleanza con casa Nissan lha prodotto numerose partnership con enti pubblici, società energetiche ed altri partner affinché il auto elettrica diventi realmente di massa, proponendo innovative formule di acquisto, come la scissione della proprietà del veicolo da quella della batteria. Ad esempio  le future Renault Fluence Z.E. saranno vendute al prezzo di circa 26.000 euro batteria esclusa + 79 euro di noleggio batteria; Renault Kangoo Express Z.E. 24.000 euro in Europa batteria esclusa + 72 euro di noleggio batteria. TRE MODALITA’ DI RICARICA La Renault ZOE Preview è lunga 4.10 m, alimentata da un motore elettrico da 60 kW (80 CV) e 222 Nm di coppia. E’ dotata di un set di batterie al litio. …

Continua

Allarme livello del mare

innalzamento livello marino

Secondo un gruppo di ricercatori britannici, cinesi e danesi che hanno studiato il futuro degli oceani, la situazione è irreversibile: il livello marino salirà di almeno 30/70 centimetri entro la fine del 2100; anche adottando le tecniche più avanzate di geoingegneria. Essa infatti non impedirà ormai la risalita del mare dovuta ai danni climatici a causati dalle attività umane. Il livello marino è destinato dunque a salire di almeno 30-70 centimetri entro la fine dell’anno 2100. L’Ipcc (Intergovernamental Panel on Climate Change, massima autorità mondiale sul clima), prevede che il livello marino sarà di 20-60 centimetri più elevato per la fine di questo secolo. Una stima che molti scienziati ora prevedono sottostimata, portantola a ben 1-1.5 metri. Sarà un problema che colpirà quasi 150 milioni di persone che vivono lungo le fasce costiere. In Cina, nei prossimi decenni, milioni di persone dovranno spostarsi verso l’interno del paese. Per rallentare la risalita …

Continua

In Germania il fotovoltaico inizia a cambiare il sistema energetico

Il fotovoltaico inizia a cambiare il sistema energetico tedesco. Si stima che quest’anno la potenza fotovoltaica potrebbe raddoppiare grazie alle installazioni previste. L’energia solare contribuisce a mantenere bassi i prezzi dell’elettricità tedesca, che durante il corso del prossimo anno potrebbero addirittura ridursi. Quest’anno è prevista una crescita 3 volte superiore rispetto allo scorso anno: ci si aspettano altri 9 GW. Le grandi centrali a carbone potrebbero vedere dimezzati i loro profitti nel corso del prossimo anno. Ora, durante momenti con ottima insolazione e bassa richiesta energetica, la Germania riesce a soddisfare fino al 10% del suo fabbisogno elettrico grazie al sole; percentuale che arriva fino al 25% nelle zone meridionali del Paese. Il paese potrebbe presto avere una sovracapacità energetica nel corso del prossimo anno,  cioè troppa elettricità, che fa riflettere sull’opportunità della recente decisione del governo Merkel di posticipare da 8 a 14 anni,  la dismissione delle centrali atomiche …

Continua

Anche l’abito da sposa diventa “ecofriendly”

abito da sposa ecosostenibile

Un abito da sposa realizzato interamente da materiali riciclati. In poco più di 2 mesi di lavoro un gruppo di sarti, un insieme di “scarti” si è trasformato in una esclusiva ed unica creazione per il giorno più importante. E’ il frutto della creatività dell’artista Angela Nocentini e del modellista Francesco Campidori che hanno saputo cogliere e realizzare l’idea di una coppia di promessi sposi “green”. Lo sposo,  rapresentante legale di una società che opera nel settore dello smaltimento e del recupero dei rifiuti industriali, ha ormai ben radicata la cultura del riciclo di cui ha fatto una scelta di vita. Anche il ricevimento è stato incentrato sul tema dell’ecosostenibilità. In Italia come all’estero, sono sempre di più le coppie interessate a ridurre l’impatto ambientale delle proprie nozze che, normalmente, provocano notevoli emissioni: inviti recapitati a parenti vicini e lontani, bomboniere, regali, hanno un impatto ambientale decisamente non trascurabile.

Continua

Rubinetti ecologici

nobili rubinetterie

Nobili Rubinetterie parteciperà al Cersaie – il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno, che si terrà a Bologna da oggi, 28 settembre,  al 2 ottobre, confermarmando la sua nota sensibilità ambientale. Saranno presentati innovativi rubinetti ecologici. Protagonisti dell’offerta Nobili Rubinetterie saranno i nuovi miscelatori a risparmio energetico della collezione Eco, divenuta molto più ampia a seguito del successo riscosso da New Road E, rubinetto ecologico che a pochi mesi dal suo lancio sul mercato ha ottenuto un importante riconoscimento internazionale e numerose citazioni sulle più importanti riviste del settore. Oltre alla linea di articoli “eco, l’azienda vanta anche impianti ecocompatibili di ultima generazione, rendendo lo stabilimento di Suno un centro produttivo unico nel suo genere, ad esempio impianti di cromatura a zero impatto ambientale con sistema di depurazione a circuito chiuso, grazie  al quale è possibile riciclare l’acqua di risulta dei tre impianti di cromatura galvanica scaricando il …

Continua

Ikea, Wwf ed Ecolight presentano la scatola per riciclare le lampadine

eco bulb box Ikea

Il progetto Bulb box è stato ideato e promosso da IKEA, WWF Italia e dal consorzio RAEE Ecolight. La “Bulb box” può essere ritirata c/o i punti vendita IKEA; è una semplice scatola dove raccogliere le lampadine a basso consumo esauste e riconsegnarle nei negozi IKEA presso uno dei suoi  18 punti vendita in Italia. Le lampadine a risparmio energetico raccolte subiranno un corretto percorso di smaltimento e recupero dal consorzio Ecolight. Per ogni scatola consegnata IKEA donerà al WWF 1 euro per i suoi progetti di conservazione e, in cambio della Bulb box, IKEA consegnerà ai suoi clienti “IKEA Family” un buono per una confezione di tre lampadine a basso consumo “Sparsam E27” da 11W. L’iniziativa è già stata proposta con successo da IKEA in Norvegia, e ha incentivato i clienti a recuperare correttamente le lampadine a basso consumo e nel contempo ha favorito l’uso di lampadine il cui …

Continua

Expobioenergia: fiera dedicata ad energia ed edilizia sostenibile.

expobioenergia

Si terrà a Susa (TO), dall’1 al 3 ottobre 2010 la Expobioenergia, grande fiera dedicata all’edilizia ecosostenibile, voluta e promossa dall’Ascom di Susa (in collaborazione con l’Ascom provinciale),  dalla Comunità Montana Valle di Susa e Val Sangone, sostenuta da Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Torino, Regione Piemonte, Provincia di Torino, Ordine degli Architetti, insieme al Comune di Susa. Tre giornate di fiera e diversi convegni e dibattiti per informare e rendere consapevoli i cittadini sulle possibilità di risparmio energetico attualmente disponibili e sui vantaggi economici e di salute legati anche alle scelte individuali di un’edilizia ecosostenibile. ORARI: venerdi e sabato 9 – 19.30 | domenica 9 – 19.00 INGRESSO GRATUITO Per informazioni: SGI srl – Daniela Cazzaro | Tel. +39 011.359908 Sito web della fiera Expobioenergia www.expobioenergia.it

Continua

“Guida Ecosostenibile” per i fuori sede di Bologna

logo Legambiente

Legambiente rivolge quest’anno un’iniziativa agli studenti dell’Università di Bologna, creando la “Guida ecosostenibile“, semplice e chiara nel sintetizzare le buone abitudini che gli studenti dovrebbero adottare per uno stile di vita migliore ed un minore impatto sul territorio. Il 23 e 24 settembre è stato distrituito un vademecum per uno stile di vita sostenibile; le materie trattate vanno dalla corretta gestione dei rifiuti alla mobilità sostenibile, dalla prevenzione degli sprechi alla  frutta e verdura biologica. L’idea è nata come aiuto per i nuovi studenti fuori sede, aiutandoli ad orientarsi all’interno della realtà cittadina in cui si trovano e, soprattutto, per incentivare comportamenti virtuosi nel campo dei rifiuti, della mobilità e degli acquisti. La popolazione studentesca universitaria a Bologna rappresenta il 20% del totale, dunque è importante che sia responsabilizzata nel mantenere pulita e vivibile la città che li ospita. La guida è disponibile a questo indirizzo www.legambiente.emiliaromagna.it/wp-content/uploads/2010/09/Guida-Ecosostenibile-per-studenti-fuorisede.pdf

Continua

Posidonia, una risorsa per l’ecosostenibilità

Posidonia

La posidonia è una pianta acquatica del Mar Mediterraneo. Le sue caratteristiche la  rendono molto simile alle piante terrestri: ha radici, un fusto e foglie nastriformi lunghe fino ad 1 metro, unite in ciuffi di 6-7. Fiorisce in autunno e in primavera produce frutti galleggianti volgarmente chiamati “olive di mare”. Essa forma delle vere praterie sottomarine che rivestono una grande importanza per l’ecosostenibilità marina, esercitando una notevole azione nella protezione della linea di costa dall’erosione; al suo interno vivono molti organismi animali e vegetali che nella prateria trovano nutrimento e protezione. Essa è dunque considerata un buon bioindicatore della qualità delle acque marine costiere ma, come tutte le piante, anche quelle marine perdono le foglie. I residui di queste finiscono sulle spiagge insieme con le alghe e diventano dunque rifiuti. La presenza di tali rifiuti organici sono piuttosto abituali nelle località di mare e spesso causano a polemica sulla pulizia …

Continua

40 tonnellate di rifiuti pericolosi sequestrati a Cagliari

I funzionari dell’Ufficio delle Dogane ed i militari del NOE (Nucleo Operativo Ecologico) dei Carabinieri di Cagliari hanno sequestrato 2 container depositati presso il Porto Canale. Essi contenevano circa 40 tonnellate di rifiuti speciali la cui pericolosità è in corso di accertamento, costituiti da cascami di PET e imballaggi contaminati da sostanze non ancora definite e destinati ad essere imbarcati per il sud est asiatico. Dai primi accertamenti i rifiuti sequestrati risultano essere stati prodotti da una società di servizi operante all’interno di un’industria presente nella provincia di Nuoro. La Procura della Repubblica di Cagliari sta effettuando le indagini

Continua

Ecologico Film Festival

Nel Salento, a Nardò (LE), domenica scorsa  si è chiusa la 3° edizione dell’Ecologico International Film Festival. Il Festival promuove, attraverso il cinema, lo sviluppo di una coscienza ambientale. Il Cinema Indipendente testimonia coraggiosamente da anni, attraverso film e documentari, il conflittuale rapporto uomo/natura. L’obiettivo è di sensibilizzare tutti gli attori sociali a considerare il pianeta come un sistema vivente. Nell’edizione 2010 la giuria composta da Luigi De Luca, Gabriele Russo e Lori Albanese, ha consegnato i premi ai vincitori in tutte le categorie dell’EIFF. Ecco i film premiati: Moby Dick di Oscar Carrara come miglior film sull’ambiente Bouquet di Walter Mazo come miglior film sulla diversità Life for sale di Yorgos Avgeropoulos come miglior film sulla società Per la sezione “Scuole” i premi sono andati a: Storia del paese di Ucchebbello di Tilde Di Dio e Rita Stivale – I°Circolo Didattico” E. De Amicis” – Enna per la categoria …

Continua

Peroni: la famosa birra “bionda”diventa “green”

Birra Peroni

Peroni, marchio simbolo della birra italiana, imbocca la strada del risparmio energetico. Secondo quanto riportato dal sito e-gazzette.it, grazie al contratto di servizio energia siglato con Siram, azienda specialista nella gestione integrata dell’energia per gli enti pubblici e l’industria, per gli stabilimenti di Roma e per la malteria Saplo, tra il 2007 e il 2009 l’azienda ha ottenuto un importante risparmio energetico pasi a quasi 3.880 tonnellate di petrolio, evitando di immettere in atmosfera oltre 11mila tonnellate di anidride carbonica. La soluzione attuata da Siram ha comportato la realizzazione e gestione di una centrale di cogenerazione da 3 MW con recupero termico di acqua e vapore, avente una capacità produttiva annua di ben 16.7 GWh elettrici e 15 GWh termici. Forte di ottimi risultati – grazie al cambiamento nel sistema di alimentazione dello stabilimento, ogni anno Peroni risparmia all’ambiente un quantitativo crescente di tonnellate equivalenti di petrolio (da 700 nel …

Continua

USA: Trilly testimonial del risparmio energetico

Trilly (Campanellino) testimonial del risparmio energetico

I personaggi dei cartoni animati diventano sempre più spesso testimonial della green-economy, con lo scopo di sensibilizzare anche i più piccoli verso stili di vita e abitudini eco-sostenibili . Grazie ad un accordo tra la Disney e il Dipartimento statunitense dell’Energia, Trilly è la protagonista della nuova campagna dedicata all’efficienza energetica del DOE, il  per sensibilizzare i bambini, i consumatori di domani. L’iniziativa, in collaborazione con l’Advertising Council (ente no profit impegnato nel settore dell’informazione sociale), utilizza 2 strumenti di comunicazione: un sito internet grazie al quale i bambini possono trovare con facilità informazioni sull’energia rinnovabile, ed una serie di spot televisivi con i più famosi personaggi di casa Disney, creati per educare i ragazzi dagli 8 ai 10 anni. Nei messaggi lanciati da questi cartoni animati troviamo vari temi e relativi suggerimenti, come ad esempio l’importanza di spegnere le luci, il computer o la televisione quando non utilizzati e …

Continua

Saab 9-3 ePower

Saab 9-3 ePower

Saab ha presentato il suo primo veicolo interamente elettrico: 9-3 ePower. La base su cui l’azienda ha effettuato il suo primo veicolo elettrico è, appunto, il modello 9-3. Questa vettura tutta elettrica possiede un’autonomia di circa 200 km. Dalla casa madre avvertono che costruiranno una flotta di 70 unità, che inizieranno i test in Svezia nel 2012. La Saab ePower utilizza una batteria agli ioni di litio, con una carica di 35,5 Kwh che, come affermato dalla casa d’auto svedese, possono funzionare fino ad una temperatura di -30°, superando dunque le prestazioni di altre batterie attualmente sul mercato. Il vano dedicato alle batterie è sistemato sotto il tunnel centrale e nello spazio solitamente occupato dal carburante. Il motore elettrico dovrebbe produrre una potenza di circa 150 cavalli, utilizzando un cambio a velocità singola, presumibilmente con variatore di velocità. La velocità massima, posseduta dalla vettura, dovrebbe raggiungere i 150 km/h. Il …

Continua

Inquinamento: Italia maglia nera nell’Unione Europea

Belpaese non è sempre sinonimo di buona aria, anzi, secondo l’ultimo rapporto realizzato in base ai dati raccolti dall’Istat dall’Agenzia Europea per l’Ambiente, l’aria nelle città italiane diventa sempre più irrespirabile. Sono 17 le città italiane nella poco lusinghiera classifica delle 30 città dell’Ue in cui si respira l’aria peggiore. La classifica, che  fa riferimento ai dati 2008, vede al primo posto la città bulgara di Plovdiv seguita, purtroppo, da Torino, Brescia, Milano e Sofia. Fra le 221 città analizzate Roma si colloca al 181° posto. Ai primi cinque posti per la qualità dell’aria svettano Tallinn in Estonia, Stoccolma, Lund e Malmo in Svezia. Per la stesura del rapporto sono stati presi in considerazione i dati delle analisi della qualità dell’aria tra il 2004 e 2008, con particolare attenzione a tre indicatori: Pm10, ozono e biossido di azoto). Torino è anche la città europea con la situazione peggiore per la …

Continua

Greensburg, ricostruzione di una città ecosostenibile

Il 4 maggio 2007 un urugano di forza 5 si è scatenato contro case, edifici e alberi della cittadina di Greensburg, in Kansas, lasciando dietro di sè una città fantasma. Dopo i primi giorni di comprensibile sconforto, i suoi cittadini hanno deciso di ricostruire l’intera cittadina, rispettando la natura, dando così vita alla prima città completamente eco-sostenibile. Il primo passo è stata la costruzione di spazi pubblici, tra cui un parco, il Greensburg’s Big Well Park attrezzato dove far giocare i bambini in maniera ecologica. Successivamente si è passati alla ricostruzione delle case, costruite secondo i principi della bioedilizia e bioarchitettura, per esempio si sono utilizzati tetti bianchi per riflettere la luce solare, blocchi speciali per i muri per evitare dispersioni di calore, vernici organiche per la pittura delle pareti. Ma l’aspetto più importante è che esse sono autosufficienti dal punto di vista del fabbisogno energetico. L’ acqua piovana viene …

Continua

Fotovoltaico a costo zero

“Fotovoltaico: l’autoproduzione che conviene”, è il titolo delll’iniziativa promossa da Universauser in collaborazione con i soci di CoopLombardia; si terrà a Varere giovedì 23 settembre alle ore 18 allo Spazio ScopriCoop in via Daverio. L’incontro ha lo scopo di spiegare in che cosa consiste un impianto fotovoltaico, quali e quanti sono gli  incentivi, cos’è il conto energia, ecc. I relatori sono due esperti: Maurizio Colleoni, che descriverà i vantaggi  e le attuali opportunità offerte per dotarsi di impianti fotovoltaici a costo zero, e Mario Agostinelli ricercatore dell’Enea nonchè esperto di energie alternative, autore di “L’energia felice – Dalla geopolitica alla biosfera”.

Continua

Udine: 22 nuovi alberi per compensare le emissioni CO2 di “Friuli Doc”

Anche quest’anno è stata replicata la virtuosa iniziativa del Comune di Udine al fine di promuovere l’ecosostenibilità nell’ambito della principale manifestazione enogastronomica Fiuli Doc, tenutasi a Udine dal 17 al 19 settebre 2010. Sono stati piantati 22 nuovi alberi, su una superficie  complessiva di 201 metri quadrati, per compensare le emissioni di gas ad effetto serra causate dai consumi energetici  della manifestazione enogastronomica. L’iniziativa vuole sensibilizzare la cittadinanza all’ecosostenibilità e al consumo energetico responsabile.

Continua

Nottingham citta modello: tram elettrici e piste ciclabili

Nottingham, citta ecosotenibile

Famosa oltre che per il suo leggendario sceriffo (colui che dava la caccia Robin Hood) , ora si distingue anche per la sua ecosostenibilità, può vantare infatti il titilo di città meno auto-dipendente di tutta la Gran Bretagna. Questo grazie alla sua rete di autobus e tram che insieme a un gran numero di piste ciclabili e a un’avversione per i grandi shopping-center nei sobborghi, hanno convinto gli abitanti a utilizzare il meno possibile la macchina, preferendo mezzi alternativi, tra cui trasporti pubblici e la bicicletta quando proprio non è possibile ricoprire i percorsi con le proprie gambe. Nell’ultimo decennio la città di Robin Hood ha fatto importanti investimenti in 50 chilometri di piste ciclabili,  tram elettrici e un vasto servizio di bus urbani. La creazione di vasti centri commerciali lungo la cintura di periferia è stata scoraggiata, a differenza di tutte le altre città. Il successo di Nottingham deriva …

Continua

Addio ai sacchetti di plastica

Stop alle buste di plastica, troppo inquinanti, da gennaio 2011 solo shopper ‘bio’. Col nuovo anno non sarà più possibile uscire dal supermercato con i classici sacchetti, simboli degli anni spreconi e di poca sensibilità verso l’ambiente. Al loro posto saranno ammesse solo le buste ecologiche completamente biodegradabili. In oltre 150 comuni sono vietate già da diversi mesi e quasi tutte le catene della grande distribuzione si sono adattate. Diversi produttori hanno riconvertito le loro produzioni. Coop annuncia che in quasi l’80% della sua rete commerciale ha attuato il passaggio alle buste biodegradabili, con grande apprezzamente dei consumatori. La prima città è stata Torino,  a fine settembre partirà la seconda fase:  chi sarà sorpreso a consegnare la spesa in un sacchetto di plastica dovrà pagare una multa fino a 250 euro. La Val di Fiemme ha abbandonato i sacchetti di plastica già nel 2009. Il sacchetto bio è meno resistente …

Continua

Europa: aria più pulita

In Europa l’aria è più pulita,  crollano infatti le emissioni nocive secondo i sorprendenti dati dell’Agenzia per l’ambiente. Uno dei motivi è la crisi economica degli ultimi anni. L’anidride carbonica è diminuita del 17,3%, dunque l’obiettivo del 20% nel 2020 non è lontano. L’economia dovrà riprendere quota grazie alle nuove industrie a bassa emissione di carbonio, e non agli inquinatori del passato. L’Europa ha avanzato la proposta – sostenuta da Francia, Germania e Regno Unito ma avversata da Roma – di innalzare l’obiettivo della direttiva europea per il 2020 ad un taglio del 30%, obiettivo più adeguato visti gli ottimi risultati registrati fin qui. Il Wwf caldeggia per un 40%, in quanto con riduzioni che già ora sono del 17,3% l’obiettivo del taglio  del 20% per il 2020 è ridicolo, poichè equivale a smettere di incentivare le riduzioni. Optare per un ambizioso 40% è necessario per evitare pericolosi cambiamenti climatici, …

Continua

Lampadine a risparmio energetico: quali scegliere?

la lampadina a basso consumo: ge biax

Come abbiamo scritto in un nostro precedente articolo le lampadine ad incandescenza sono destinate a sparire completamente nel giro  di qualche anno. In commercio si troverrano dunque soltanto lampadine a risparmio energetico. Ma in che modo scegliere quelle più adatte alle nostre esigenze? Per aiutare gli acquirenti arriva un sito inglese “Which?”, il cui motto é “Best Buy or Don’t Buy”? . Mette a disposizione i risultati sempre aggiornati di test comparativo delle migliori lampadine a basso consumo attualmente in commercio, svelando tutto quello che è meglio sapere prima di procedere alla spesa. Le quattro lampadine acclamate come Best Buys (due di queste reperibili anche in Italia) possono utilizzare fino a 5 volte meno energia elettrica di quelle tradizionali ad incandescenza. I prezzi, almeno in Inghilterra, pare che abbiano subito un molto atteso calo. Questi i consigli per l’acquisto degli specialisti di“Which?”. Primo e Secondo classificato GE Biax Extra Mini …

Continua

“Energy Days Marche”: Pesaro 16-19 settembre 2010

energy days

Segnaliamo la mostra-convegno Energy Days specializzata sull’innovazione tecnologica nei settori della bioedilizia, delle energie rinnovabili e del risparmio energetico, rivolta sia alle aziende pubbliche che  private. Si terrà a Pesaro dal 16 al 19 settembre 2010 e l’ingresso è gratuito. L’Energy Days di Pesaro consentirà di conoscere le ultime novità in tema di  materiali biologici, tecnologie costruttive ecostenibili. Le nuove costruzioni di edifici secondo i principi della bioedilizia devono tener conto di diversi fattori: luce naturale,  ventilazione, irraggiamento solare, i processi termici, l’ambiente e il clima esterno in cui si collocano i fabbricati. La scelta dei materiali e della produzione di energie rinnovabili inoltre deve essere fatta in funzione delle caratteristiche paesaggistiche del luogo. Un principio fondamentale è quello che ognuno dovrebbe provvedere a produrre l’energia che consuma, contribuendo così a risolvere la problematica della mancanza di risorse energetiche. Il salone dell’edilizia moderna rappresenta uno spazio dedicato alla cultura delle …

Continua

Lavatrici a pedali

lavatrice a pedali Haier, prototipo

E’ in arrivo la lavatrice a pedali che consente di risparmiare grandi quantità di energia elettrica grazie il suo funzionamento a pedali; dunque si avrà sia una riduzione dei costi della bolletta elettrica, sia un impatto ambientale pari a zero. Il principio di base di questo progetto è molto semplice: l’energia elettrica necessaria per il funzionamento dell’elettrodomestico è sostituita da quella prodotta dalle nostre pedalate, in grado di caricare le batterie della lavatrice. Dopo circa mezz’ora di bicicletta si avrà accumulato l’energia necessaria per effettuare un ciclo di lavaggio. Il progetto delle lavatrici a pedali è dell’azienda cinese Haier, che ha prodotto la lavatrice IFA 2010. Presto verrà prodotta in serie e sapremo se i consumatori saranno disposti a coniugare esercizio fisico e risparmio energetico.

Continua

Pannelli solari riciclabili

La ricerca sull’innovazione ecologica ha fatto passi da gigante in questi ultimi anni, e ora, stanno per arrivare i pannelli solari riciclabili. L’annuncio è arrivato da un gruppo di ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (USA) che,dopo anni di ricerche, hanno quasi ottenuto un straordinaio  strumento ad impatto zero. La ricerca è stata basata sull’analisi di quanto avviene in natura: le piante usano i cloroplasti (piccoli componenti delle foglie) per trasformare energia luminosa in energia chimica nel processo di fotosintesi, il cui meccanismo alla base è la conversione dei fotoni, i componenti della luce, in elettroni, necessari al completamento della reazione. La luce del sole in realtà consuma i cloroplasti – poiché colpisce le proteine che coadiuvano il processo – rendendole inefficaci. Per tale motivo le foglie riparano le strutture riciclandole ogni 45 minuti quando si trovano sotto la luce diretta del sole. Pertanto l’efficienza del processo naturale è praticamente …

Continua

L’Unione Europea dice addio alle lampadine da 75W

Continua il processo di dismissione delle vecchie lampidine ad incandescenza da parte dell’Unione Europea che, dopo la messa la bando delle lampade da 100 Watt nel settembre 2009, dice ora addio anche a quelle da 75 Watt. Esse saranno in commercio solo fino all’eusarimento delle scorte di magazzino, dunque nel giro di pochi mesi saranno saranno solo un vecchio ricordo. Secondo alcuni studu e calcoli effettuati dall’UE la sostituzione delle vecchie lampadine a incandescenza con quelle a risparmio energetico permetterà un risparmio energetico di ben 40 miliardi di KW/h all’anno, pari a 15 milioni di tonnellate di CO2. La dismissione delle vecchie lampadine ad incandescenza continua progressivamente; infatti a  settembre 2011  andranno un pensione anche le lampadine ad incandescenza da 60 Watt. Successivamente toccherà a quelle da 40 watt ed infine, a settembre 2012, alle lampadine da 25 Watt.

Continua

Chicza: il chewing-gum naturale e biodegradabile al 100%

chicza, il chewing-gum ecologico

Chicza è l’unico chewing-gum naturale e biodegradabile al 100%, amico dunque dell’Ambiente, delle Scuole, delle Amministrazioni Comunali, dei Mezzi Pubblici, dei Taxi, delle Imprese di Pulizie … e come se non bastesse è un prodotto equo-solidale. E’ frutto di anni di duri sacrifici, di passione e di studi dei Chicleros, discendenti dei Maya, secondo alcuni studiosi, i primi masticatori al mondo di gomme, che hanno sempre avuto come obiettivo la conservazione e la salvaguardia dell’ambiente. Dal 1866, anno in cui il chewing-gum è stato brevettato da Thomas Adams, il chicles messicano è stato sempre usato come ingrediente base, ma poi abbandonato dalle multinazionali in quanto hanno preferito i derivati del petrolio (più economici) delocalizzazione della produzione in Cina. Cosa differisce “Chicza” dagli altri chewing-gum? Innazitutto è naturale e biodegradabile al 100%. Non si appiccica dappertutto a lungo, poichè dopo qualche settimane si dissolverà naturalmente senza lasciare le antiestetiche traccie che …

Continua

California in arrivo il piano “Zero Net Energy” per negozi ed uffici

La California Public Utilities Commission (CPUC), in associazione ad organizzazioni imprenditoriali, ha lanciato il piano “Zero Net Energy” (ZNE), al fine di aiutare i proprietari di edifici commerciali a sfruttare gli incentivi in vigore per ridurre quasi totalmente i consumi energetici fino a portarli a “zero” entro il 2030. Si stima che sia proprio l’edilizia commerciale ad effettuare i maggiori consumi  energetici in California (pari al 38% della domanda elettrica e 25% della domanda di gas), dati con incrementi annuali sempre più consistenti.

Continua

Le strade del futuro in asfalto fotovoltaico

asfalto fotovoltaico

Abbiamo già sentito parlare di strade che potrebbero produrre energia elettrica grazie all’asfalto fotovoltaico. Nel prossimo futuro in cui in molti si augurano che vetture elettriche costituiranno la maggior parte dei mezzi in circolazione, la notizia dell’asfalto fotovoltaico è molto incoraggiante. La rivista scientifica New Scientist ha rilanciato la proposta della società americana Solar Roadways, di utilizzare le cellule fotovoltaiche per pavimentazioni stradali al posto dell’asfalto. Grazie al sole, facendo una media di 4 ore al giorno, ogni pannello potrebbe produrre quasi 8 kwh; e l’energia prodotta potrebbe essere usata lungo le strade, oltre che per l’illuminazione pubblica, anche per ricaricare le auto elettriche. I problemi  da affrontare ovviamente al momento sono molteplici, ad  iniziare dalla robustezza dei pannelli che dovrebbero sopportare il peso dei veicoli, sia leggeri che pesanti. Altro problema è la superficie liscia del pannello, che renderebbe poco attrito con la gomma, dunque sono allo studio nuove …

Continua