17 novembre, 2018
Home / NEWS

NEWS

Le persone che si distinguono per una divulgazione di condotte ecosostenibili.

Scooter elettrici, cosa comprare nel 2018

Scooter elettrici, cosa comprare nel 2018

Quali sono le moto e gli scooter elettrici più importanti sul mercato in questo 2018? Di sicuro una delle novità di maggior rilievo è rappresentata dall’esordio dell’Energica da competizione. Il brand emiliano è riuscito a battere in velocità i produttori di superbike elettriche del resto del mondo ed è stato in grado di accaparrarsi la forniture dei mezzi EV che a partire dal prossimo anno faranno parte di un campionato del mondo vero e proprio, organizzato addirittura dalla Dorna – che, per intenderci, è la stessa realtà a capo della MotoGP -. In questo scenario, si inserisce il debutto del modello EsseEsse9. Dall’Australia (e non solo) Dall’Australia arriva, invece, Super Soco, il nuovo scooter dotato di un motore Bosch da 1200 W. Si tratta del primo ciclomotore a due posti elettrico, disponibile a un prezzo di poco superiore ai 3mila euro, che in virtù delle batterie di riserva collocate all’interno del vano serbatoio mette a …

Continua

Smartphone ecologici: scopriamo qualcosa in più

Smartphone ecologici: scopriamo qualcosa in più

Se digitale fa rima con ambientale un motivo ci sarà. Scherzi a parte, i più attenti amanti della tutela dell’ambiente sapranno senz’altro che anche prodotti di largo consumo come i telefoni cellulari possono essere costruiti con un occhio di riguardo verso l’impatto ambientale. E’ molto importante che anche oggetti come gli smartphone possano essere prodotti con materiali riciclabili, evitando l’utilizzo di componenti tossici e inquinanti. Succede infatti che molto spesso gli smartphone facciano riscontrare non pochi problemi dal punto di vista dell’impatto ambientale. Il processore, l’hardware e tante altre componenti di uno smartphone richiedono l’estrazione di materiali altamente tossici. Per non parlare dello smaltimento di rifiuti così tossici nonché così ingombranti come le batterie, gli schermi ecc. La Apple è stata recentemente premiata per essere l’ azienda tecnologica che provvede a fare i controlli più accurati sulla filiera dei fornitori di materie prime. Questo ha comportato una notevole diminuzione dei …

Continua

AgriFood One, l’agroalimentare incontra la finanza

AgriFood One, l'agroalimentare incontra la finanza

Agroalimentare e finanza, quale collegamento? Due mondi apparentemente lontanissimi, che trovano, però, nell’innovazione il loro principale punto di contatto. Da qui nasce AgriFood One, il primo fondo di private equity italiano che mira a sostenere le imprese italiane dell’agroalimentare. Cos’è AgriFood One Non c’è nulla di più concreto della tera. Nulla di più nobile del lavoro dell’uomo e della riconoscenza della natura che lo premia con i suoi frutti. L’agroalimentare italiano è uno dei settori cardine dell’economia nazionale che trova nell’export, spesso, il suo riconoscimento su uno scenario internazionale. Da questa consapevolezze nasce AgriFood One,il fondo di investimento promosso dal gruppo milanese attivo nel settore del private equity (per saperne di più sul settore consulta la pratica guida agli investimenti del portale FissoVariabile), nella finanza di impresa e nella consulenza a grandi investitori, Garnell. Di cosa si tratta? Di un fondo, realizzato in partnership con Slow Food Italia, nato con …

Continua

Notte dei ricercatori: un successo l’edizione 2017

Notte dei ricercatori: un successo l'edizione 2017

Grande successo per l’edizione 2017 della Notte dei Ricercatori. Un appuntamento che riscuote sempre più il favore del pubblico e che porta la scienza nelle piazze, a portata di mano di tutti i cittadini. Musei e laboratori aperti, ma non solo. In 52 città italiane gli eventi organizzati anche in strade e piazze sono stati davvero numerosi. Scienza in festa La Notte dei ricercatori è un appuntamento internazionale. In tutta Europa, infatti, il 29 settembre, si è festeggiata la scienza e i suoi progressi con incontri, conferenze, caffè letterari, visite ai centri di ricerca, giochi ed esperimenti. Si tratta dell’evento di divulgazione scientifica più rilevante su tutto il Vecchio Continente, promosso dall’Unione Europea per accrescere la sensibilità della cittadinanza verso questa disciplina. Da 12 anni si tratta di un incontro fisso che quest’anno ha visto partecipare ben 300 città di 30 Paesi, con oltre 200 eventi e il coinvolgimento di migliaia di ricercatori. La Notte europea dei ricercatori …

Continua

Design e Plastic Free: le nuove bottiglie di Pura

Già forte del successo della scorsa stagione, il brand americano PURA porta in Italia la nuovissima linea di biberon PURA KIKI e borracce PURA SPORT in acciaio inox più sicura sul mercato globale. Pratiche e caratterizzate da un design elegante e raffinato, queste magiche bottiglie accompagneranno i bambini nella crescita trasformandosi da biberon a borraccia con il semplice cambio del beccuccio: così che la stessa bottiglia possa essere utilizzata da chiunque, “dai neonati ai nonni”. A differenza di ogni altro biberon sul mercato, Pura realizza queste bottiglie in acciaio inox antibatterico #304 per alimenti, lo stesso materiale che è usato per la pastorizzazione del latte da decenni. Le bottiglie sono quindi BPA free, igieniche, leggere e non rilasciano nessuna sostanza nella bevanda. Accanto alle versioni classiche, PURA KIKI conferma anche i biberon TERMICI da 250 ml. Queste bottiglie sono uniche nel mercato, possono tenere i liquidi caldi o freddi per …

Continua

NET, la sella rivoluzionaria di Selle Italia

Colore, divertimento ed energia per NET, la sella rivoluzionaria realizzata da Selle Italia e destinata a cambiare per sempre il mondo delle selle urban.
 Più leggera, più comoda, più traspirante, ma anche ecosostenibile, profumata e dotata di stile per differenziarsi da tutte le altre selle in commercio. Grazie ad un serie di plus, NET è davvero unica al mondo. Il suo nome deriva dal fatto che è composta da tre strati caratteristici a nido d’ape: la calotta, l’imbottitura e il rivestimento in materiale termoplastico. L’E.V.A. nella imbottitura consente una maggiore ammortizzazione, mentre gli strati di rete (oltre ad offrire una ventilazione e una traspirazione senza precedenti) garantiscono anche un comfort impareggiabile. La struttura in polipropilene è anche incredibilmente leggera, portando il peso totale della sella a soli 360g. Le fibre della maglia in polipropilene sono praticamente indistruttibili e, per la prima volta in una sella, totalmente impermeabili. La sella NET …

Continua

A Rimini il Festival Ecofuturo per la giornata dell’energia

dal 26 al 31 luglio a Rimini, presso EcoArea. L’energia è, quasi, a portata di mano di tutto. Se ne è discusso alla terza giornata del Festival Ecofuturo Ieri al Festival Ecofuturo è stata la giornata dell’energia. Si è iniziato con il fotovoltaico potatile che è stato illustrato da Alessandro patrizi di Eneco che ha parlato delle potenzialità di questa fonte d’energia in grado di soddisfare tutte le esigenze di consumi, da quelle piccole a quelle di medie dimensioni. Il fotovoltaico su substrato sottile, infatti, è arrivato a un’efficienza energetica che è simile a quella del fotovoltaico policristallino, proprio grazie all’esperienza fatta sulle piccole utenze mobili come quella legata al mondo della camperistica. Successivamente, durante la tavola rotonda sull’energia si è discusso del futuro dell’energia anche di fronte agli accordi sui cambiamenti climatici di Parigi, a Cop 21, del dicembre scorso. Rivelando degli aspetti inediti circa le fonti rinnovabili come …

Continua

Rifiuti elettronici, cresce la raccolta di cellulari e piccoli elettrodomestici.

rifiuti elettronici

Il consorzio nazionale per la gestione dei RAEE presenta il Rapporto Sociale 2015. «Abbiamo investito in innovazione, efficienza e cultura per difendere l’ambiente»   Cresce la raccolta dei piccoli rifiuti elettronici. Sono quasi 17mila tonnellate di cellulari, elettrodomestici e elettronica di consumo gestiti da Ecolight nel 2015, con un +9% rispetto all’anno precedente. È quanto emerge dal Rapporto Sociale 2015 che Ecolight ha recentemente pubblicato e che raccoglie l’attività svolta l’anno scorso. «Le soluzioni innovative introdotte e la capillarità di azione hanno permesso al consorzio di incrementare i volumi gestiti complessivamente del 12,5%», premette il presidente di Ecolight Walter Camarda. «Particolare attenzione è stata dedicata al raggruppamento R4, quello che comprende gli elettrodomestici di uso più comune, i cellulari e gli elettroutensili: questi rappresentano da soli oltre l’80% dei rifiuti gestiti da Ecolight e il 40% di quanto gestito dall’intero sistema RAEE in Italia. In vista dei nuovi obiettivi di …

Continua

Il Margutta – L’arte di Tiziano Guardini diventa un abito ‘green’ d’alta moda

IL MARGUTTA TIZIANO GUARDINI E PEGGY SUE

Il giovane stilista ha intrecciato sul vestito della performer Peggy Sye legumi e verdure, foglie e fiori, per il primo esempio di alta moda “green” Un’ora di tempo per affettare, sbucciare, intessere, costruire, colorare un abito che di moda, inizialmente, non ha nulla: in occasione del Margutta Creative District di AltaRoma Altamoda lo stilista Tiziano Guardini, giovane e talentuoso fashion designer che ama la natura e la moda, è stato il protagonista, presso Il Margutta Vegetarian Food & Art di Tina Vannini, di un live show in cui ha trasformato un abito bianco in un’opera d’arte, in un capo di alta moda. A disposizione non c’erano cotone e macchine da cucire, neanche ago e filo, tanto meno ornamenti ricercati e tessuti preziosi. Ma qualcosa di “prezioso” c’era: frutta e verdura, legumi e ortaggi. Un tavolo pieno di pomodori, insalate, fiori di zucca, carote, peperoni, piselli e tanto altro ancora. E …

Continua

Intervista a Mauro Messina Ceo della Biosalus

Mauro Messina CEO della BIOSALUS

Mauro Messina, CEO della BIOSALUS, da 15 anni nel settore della depurazione delle acque prima con la AMD, ora con la BIOSALUS dopo alcune integrazioni societarie di prodotti e servizi. Un imprenditore che crede nella vera responsabilità d’impresa con i propri collaboratori premiando i migliori e investendo su di essi. Il successo è sempre condiviso così come gli utili a fine anno! Quando e come nasce la tua azienda? La mia azienda nasce nel 2009, a Bari, perché ho capito che in un momento in cui la soglia di inquinamento a tutti livelli cresceva nel nostro Paese, come nel mondo intero, era necessario tornare a preoccuparsi della salvaguardia della salute dei cittadini. C’erano già sul mercato molte aziende che si occupavano di depurazione, ma era arrivato il momento di un salto di qualità. Per questa ragione la tecnologia dei nostri impianti è stata da subito qualitativamente molto alta ed ha …

Continua