Home / NEWS / Festa Nazionale del gatto: febbraio celebra i felini
Festa dei gatti Milo

Festa Nazionale del gatto: febbraio celebra i felini

Festa Nazionale dei gatti, il 17 febbraio è la giornata italiana dedicata ai felini; questo straordinario animale domestico amato da secoli non è nuovo a feste create in suo onore; ma perché proprio questo particolare giorno di febbraio?

I gatti

Liberi anche se vivono con noi umani, selvaggi, affascinanti, destano soggezione per il loro modo distaccato, ma sanno anche essere affettuosi e premurosi; i gatti sono amati da secoli, addirittura veenrati in passato come divinità; nelle nostre case la fanno da padroni perchè sanno trovare sempre il punto debole dei loro “umani”; coccolosi e sornioni sono una compagnia imperdibile; che a detta degli esperti porta anche benefici a livello psicologico a chi vive con loro.

Animale anticonformista

La giornata per celebrare tutti i gatti del mondo è nata negli anni 90, grazie a un sondaggio della rivista Tuttogatto,  che a quell’epoca chiese ai suoi lettori, quale fosse il giorno migliore per festeggiare i felini, a conclusione del sondaggio risultò essere il 17 febbraio una data che pareva essere la più adatta; perché il numero 17 secondo i superstiziosi porta sfortuna come i gatti neri; e la scelta voleva essere una sfida senza dubbio,  il 17 è composto dal numero 1 e dal numero 7 come le vite di un gatto; febbraio invece fu scelto perché è il mese dell’Acquario, che è il segno più libero e anticonformista per eccellenza dello Zodiaco; proprio come sono tutti i gatti. Una festa che a livello mondiale è stata creata nel 2002 dall’International Fund for Animal Welfare (Ifaw), infatti a differenza dell’Italia che ha precorso i tempi la  Giornata dei gatti in molti altri Paesi cade l’8 agosto.

Medicinema Ospedale di Niguarda

Per festeggiare i gatti anche quest’anno, per la seconda volta a Milano, Roma, e Fiesole si tiene la città dei gatti; una rassegna che è proprio dedicata la cultura felina, che inizia di solito il 16 febbraio dove tutto impostato al tema “gatto”;  a Milano l’evento di apertura si è svolto nella sala di Medicinema dell’ospedale di Niguarda. Dove sono stati proiettati documentari e filmati dedicati ai gatti, che erano l’anticipazione ad un incontro con etologi ed esperti, che hanno raccontato la capacità curativa del gatto nell’ambito medico, in riferimento alla Pet Therapy.

“Cento di questi Felix”

Ma uno degli eventi più attesi della kermesse è la mostra “Cento di questi Felix” a cura dello “Wow spazio fumetto” a Milano che vuole così celebrare i: “Cent’anni di Felix the cat”,  il primo gatto nero a fumetti a diventare una Star;  questo cartone animato fu creato negli anni 20 da Otto Messmer e divenne ben presto un’icona. Ovvero le immagini di Felix divennero popolarissime; è anche stato uno dei primi cartoni animati a essere trasmesso tramite il segnale televisivo, nel 1929 nel corso  delle prove tecniche realizzate dalla NBC.

“Wow spazio fumetto”

La mostra di Wow traccia un percorso ideale con tutti i passaggi inerenti alla  nascita e alla storia di Felix il gatto; l’esposizione offre la possibilità di vedere delle vere rarità; inclusa una tavola originale dell’epoca disegnata proprio dal creatore di Felix. L’inaugurazione di questa mostra a  Milano sarà l’occasione per assegnare anche il premio “Urban Cat” all’inviato di Striscia la Notizia, Edoardo Stoppa per il suo impegno attivo nei confronti della tutela degli animali.

La Città dei gatti aperta fino a Marzo

A  cura della Wow il 24 febbraio sarà presentato un concerto dove saranno eseguiti brani di grandi musicisti come Rossini e Mozart ma tutti i composti e ispirati dai gatti. Durante il concerto sarà fatto uno specialissimo omaggio a “Maramao perché sei morto” una canzone popolare che risale a ben 80 anni; fa la “Città dei gatti” fino al 17 marzo ospiterà laboratori per i bambini e altre attività interessanti, la rassegna si preannuncia ricca e articolata, una full immersion nel mondo felino.

 

Redazione Giusy Ragni

Avatar
Giusy è un web editor, scrittrice freelance e disegnatrice milanese ma romana d’adozione, ha al suo attivo svariate collaborazioni per siti e personaggi di spicco, oltre alla pubblicazione di un libro; significativa esperienza di lavoro in rete è un nome noto del web.

Ti potrebbe interessare

AgriFood One, l'agroalimentare incontra la finanza

AgriFood One, l’agroalimentare incontra la finanza

Agroalimentare e finanza, quale collegamento? Due mondi apparentemente lontanissimi, che trovano, però, nell’innovazione il loro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.