19 luglio, 2018
Home / SALUTE / Ottobre: è il mese dei dentisti
Ottobre: è il mese dei dentisti

Ottobre: è il mese dei dentisti

Anche quest’anno si rinnova, a ottobre, l’appuntamento con il mese della prevenzione dentale. Si tratta di un’iniziativa, nata nel 1980, fortemente voluta dall’Associazione nazionale dentisti italiani, in collaborazione con Mentadent, finalizzata a offrire ai cittadini la migliore informazione sull’importanza della salute orale.

In questo mese è possibile per tutti effettuare una visita di controllo annuale gratuita.

Le regole d’oro per l’igiene orale

Una bocca curata non è solo sinonimo di un bel sorriso ma di buona salute.

Ecco perché è fondamentale non sottovalutare il ruolo che l’igiene orale deve ricoprire nella quotidianità di tutti.

Avere cura della propria bocca e dei propri denti evita di andare incontro a una serie di problemi che vanno dall’accumulo di placca e tartaro all’alitosi e alle carie.

È importante avere sempre a disposizione un kit da viaggio composto da spazzolino e dentifricio per poter lavare i denti dopo ogni pasto anche quando si è lontani da casa. Ben venga un pranzo di lavoro a patto di vare in borsa uno spazzolino.

Per un rimedi rapido, invece, è possibile masticare una gomma subito dopo il pranzo così da pulire la bocca da residui di cibo. Si tratta, ovviamente, di un rimedio di emergenze che non può trasformarsi in un’abitudine.

Il dentista è il miglior amico del sorriso

È importante superare anche il pregiudizio nei confronti del dentista che caratterizza molti italiani.

Certo, non potrà mai essere un gran piacere sedersi sulla famosa sedia di pelle bianca ma un paio di controlli all’anno si trasformeranno presto nella garanzia di una migliore salute dentale. migliorando, in questo modo, anche il rapporto con il dentista, l’unico vero amico del sorriso.

Rispettare gli appuntamenti con il dentista deve, quindi, diventare una vera e propria priorità.

In caso di mal di denti

Trascurare a lungo la visita dal dentista può portare a situazioni spiacevoli, come improvvisi mal di denti difficili da gestire.

Come intervenire in attesa della visita per alleviare il dolore? Entra in gioco, qui, la cara, vecchia nonna.

Dall’aglio alla assafetida (che può essere acquistata anche on line sul portale Shankara.it), sono tantissimi gli ingredienti che alleviano il fastidio e il dolore di un improvviso mal di denti o di un’afta che non va via. Basilico, prezzemolo, camomilla.

Che siano tritate o utilizzate come colluttorio riescono ad anestetizzare momentaneamente la zona, offrendo un importante sollievo.

Anche la menta piperita, unita la sale, aiuta a raffreddare il dolore, con un effetto disinfettante allo stesso tempo. anche l’olio essenziale di semi di garofano, secondo uno studio pubblicato sul The Journal of Dentistry nel 2006, ha importanti effetti anestetizzanti. È un analgesico e anche un antibatterico.

Ecco i cibi amici della salute di denti e gengive

Anche l’alimentazione gioca un ruolo importante nella salute dei denti e delle gengive.

Ci sono alimenti, infatti, che contribuiscono a rafforzarli e a mantenerli in salute.

È il caso, ad esempio, delle verdure verdi a foglia larga (dalle biete agli spinaci) che favoriscono la pulizia della bocca.

Molto positivo anche il consumo di frutta croccante e ricca di fibre.

È il caso delle mele ma anche dei frutti di bosco che contengono sostanze antibatteriche che aiutano a ridurre i depositi di placca fino all’80 per cento.

La condizione da rispettare per sfruttare al massimo queste capacità è quella di consumarli senza alcuna forma di zucchero.

La placca viene eliminata anche con il consumo di snack naturali capaci al tempo stesso di spezzare la fame: è il caso del sedano o del finocchio. È possibile, così, mantenere la linea e nutrire e idratare i propri denti.

Ampio spazio a pomodori, ciliegie e crescione: tutti alimenti ricchi di fluoro.

 

Redazione Carmela Piccio

Carmela Piccio
Appassionata di tecnologia, da sempre molto sensibile all'ecologia e al risparmio energetico nell'ambiente domestico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.