17 luglio, 2018
Home / NEWS / La prima piattaforma sperimentale di carpooling a Torino per le scuole superiori

La prima piattaforma sperimentale di carpooling a Torino per le scuole superiori

Il team CO2idee, del Liceo Scientifico Gobetti-Segrè di Torino, sarà quello che per primo vedrà concretizzarsi l’idea che gli ha permesso di partecipare al e-gomotion Challenge, il concorso di idee europeo per la mobilità sostenibile, promosso dal Politecnico di Torino e da altre quattro tra le migliori università europee e finanziato dal Settimo Programma Quadro dell’Unione Europea.

Lo scopo del progetto è quello di facilitare il più possibile i trasferimenti da e verso il proprio istituto, ottimizzando il trasporto a cui ogni mattina provvedono molti genitori con mezzi privati, affiancando dunque ai mezzi pubblici un sistema più sostenibile di quello attuale. Nei prossimi mesi la società Bring-Me,  che ha deciso di sostenere i costi dell’operazione per trasformare l’idea in progetto, e il Politecnico di Torino lavoreranno a stretto contatto con il team Co2idee. Concretamente il progetto prevede la l’utilizzo di una piattaforma online che possa agevolare l’organizzazione degli spostamenti e spingere i ragazzi a fare sistema e condividere la propria automobile con i compagni, limitando così le emissioni di CO2 e altri inquinanti.

Attori fondamentali del progetto saranno anche il Comune di Torino con l’Assessorato ai Trasporti, che sta valutando come agevolare la realizzazione dell’iniziativa sul territorio, e la Provincia di Torino, che agevolerà la rete di collegamenti con gli altri istituti per estendere l’uso del carpooling su base provinciale a partire dalla mappatura delle scuole di Torino e della cintura. La realizzazione della piattaforma è prevista per gennaio 2014.

Enrico Macii, vicerettore per la ricerca del Politecnico di Torino ed Ezio Spessa, coordinatore del progetto europeo e-gomotion, ha così commentato: «La mobilità sostenibile è fra i temi di ricerca strategici del Politecnico di Torino. Sempre di più l’Ateneo promuove tra i giovani la cultura della sostenibilità su temi quali l’energia e i trasporti, fondamentali per la realizzazione di una Smart City. Progetti come e-gomotion permettono di realizzare pratiche di Smart Education, coinvolgendo attivamente i giovani con i quali non solo è possibile parlare di questi temi ma anche progettare soluzioni concrete e realizzabili, come nel caso dell’idea sviluppata dal team CO2idee. Azioni di questo tipo contribuiscono a formare una comunità di cittadini consapevoli per porre le fondamenta di una “Città Intelligente”. e-gomotion costituisce una delle azioni che riteniamo fondamentali e strategiche a tal fine e siamo dunque lieti di poter coordinare e promuovere il progetto a livello italiano ed europeo».

Redazione Paolo

Paolo
Redattore editoriale e traduttore tecnico specializzato, appassionato di tutela dell'ambiente e risparmio energetico.

Ti potrebbe interessare

Notte dei ricercatori: un successo l'edizione 2017

Notte dei ricercatori: un successo l’edizione 2017

Grande successo per l’edizione 2017 della Notte dei Ricercatori. Un appuntamento che riscuote sempre più il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.