22 luglio, 2018
Home / NEWS / Acotel Net presenta il futuro dell’Energy Management: la sfida da vincere è quella dell’Internet delle Cose
Acotel Net e il futuro dell'Energy Management

Acotel Net presenta il futuro dell’Energy Management: la sfida da vincere è quella dell’Internet delle Cose

La multinazionale romana porta all’Energy Management Conference la sua innovativa soluzione per l’efficienza energetica fatta di servizi e strumenti integrati, tramite piattaforma cloud, in grado di garantire il monitoraggio semplice e immediato dei consumi

Milano, 7 giugno 2016 – Una nuova generazione di oggetti intelligenti, collegati tramite la Rete e in grado di alimentare una vera rivoluzione energetica. É attraverso l’Internet delle Cose che passa il futuro dell’Energy Management: un ambito operativo dove Acotel Net è un’avanguardia a livello nazionale e internazionale. Una sfida da vincere che sarà presentata dalla multinazionale romana con la sua partecipazione alla IV edizione dell’Energy Management Conference (EMC), in programma per mercoledì 8 giugno 2016 a Milano presso l’Hotel Michelangelo (piazza Luigi di Savoia 6).

“L’Energy Management del Futuro” sarà infatti il tema dell’intervento che Davide Carnevale, Direttore Marketing di Acotel Net, terrà all’EMC alle 9.55 davanti a una qualificata platea composta dai principali Energy Manager e Responsabili dell’Energia italiani. Qui verrà presentata la soluzione della multinazionale romana che consentirà di far progredire un settore che vede già l’Italia come Paese più avanzato a livello mondiale nel campo dell’efficienza energetica (in base al Ranking 2016 dell’Efficienza Energetica Mondiale). Un risultato importante, con effetti virtuosi dal punto di vista economico ed ambientale, ottenuto proprio grazie alla creazione e all’utilizzo di strumenti evoluti che sfruttano la logica dell’Internet delle Cose, cioè il collegamento attraverso la Rete di oggetti di uso quotidiano che assumono così un nuovo ruolo attivo.

Questo argomento è stato affidato nell’ambito dell’EMC ad Acotel Net grazie alla grande esperienza dell’azienda che è stata uno dei precursori di questa nuova fase dell’efficientamento energetico con un’offerta di servizi unici nel panorama italiano. I servizi proposti da Acotel Net permettono la rilevazione dei consumi energetici non più in loco ma attraverso dispositivi in grado di prelevare i dati direttamente dall’impianto e, tramite la piattaforma cloud, misurarli e visualizzarli con grafici e dashboard interattive di facile lettura. Il primo passo verso l’efficientamento energetico proposto da Acotel Net è ETA, strumento cloud di supporto alla realizzazione delle diagnosi energetiche rivolto principalmente a professionisti del settore. «In questo modo tutte le aziende possono conoscere, monitorare e intervenire in tempo reale sui consumi dei propri impianti – sottolinea Davide Carnevale – effettuando la diagnosi energetica in modo semplice, veloce e affidabile, evitando gli alti costi richiesti dalla presenza del personale sul territorio da controllare».

L’unicità delle formule proposte da Acotel Net è testimoniata anche dalle importanti collaborazioni e sinergie create dall’azienda nel corso degli anni. Tra queste gli oltre 8.500 General Pulse Meter (GPM), misuratori dei consumi connessi alla piattaforma tramite rete cellulare, installati in altrettanti uffici postali italiani e che hanno consentito a Poste Italiane di ridurre gli sprechi energetici del 14% all’anno. Rilevante anche l’accordo con ENI Gas&Power per la fornitura di luce, con l’offerta myEnergy comprensiva del dispositivo MEM e piattaforma myEnergy di Acotel Net, per monitorare on line i propri consumi direttamente dal contatore e ottimizzare la spesa energetica.

Redazione Carmela Piccio

Carmela Piccio
Appassionata di tecnologia, da sempre molto sensibile all'ecologia e al risparmio energetico nell'ambiente domestico.

Ti potrebbe interessare

Notte dei ricercatori: un successo l'edizione 2017

Notte dei ricercatori: un successo l’edizione 2017

Grande successo per l’edizione 2017 della Notte dei Ricercatori. Un appuntamento che riscuote sempre più il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.