24 Maggio, 2019
Home / CASA / Una casa a contatto con la natura
casa natura

Una casa a contatto con la natura

Chi possiede una casa con giardino o con terrazzo sa bene quanto sia piacevole vivere a contatto con la natura. Soprattutto durante i mesi più caldi dell’anno ci si può rilassare all’aperto, sfruttando la frescura creata dagli alberi: in questo modo, anche se solo per poche ore, è possibile dimenticare i doveri quotidiani leggendo un libro, sorseggiando una bibita, conversando con la famiglia o con gli amici. In tal caso, comunque, è necessario attrezzare in maniera adeguata l’ambiente esterno, in modo che esso sia del tutto confortevole e sicuro. I giardini, le terrazze e i balconi vanno curati in ogni minimo dettaglio, il che non significa solo dedicarsi alle piante, ma anche scegliere i complementi d’arredo più indicati per gli spazi outdoor. Tra questi bisogna ricordare le tende da sole, da selezionare sulla base di una serie di criteri pratici ed estetici.

Una prima regola consiste nell’individuare la tenda da sole che più si integra con lo stile generale della casa e del giardino. È indispensabile che ogni componente di un ambiente sia in totale armonia con gli altri: ciò vale sia per gli interni sia per gli esterni. Il colore, ad esempio, deve intonarsi alla tonalità delle mura dell’abitazione o, in alternativa, deve essere quanto più possibile neutro. Esistono in commercio numerosi tipi di tende da sole, a tinta unita o decorati da particolari motivi ornamentali. Per un giardino sarebbe meglio optare per un colore caldo, delicato, non troppo vistoso ma al tempo stesso in grado di distinguersi tra gli alberi e i fiori. Sono disponibili tende a righe, a pois, oppure abbellite da immagini che richiamano quelle della natura. L’importante è lasciarsi guidare dai propri gusti personali e procurarsi una tenda da sole che diventi un tutt’uno con lo spazio circostante, senza mai risultare ingombrante.

Un altro fattore fondamentale da tenere in considerazione è il design. Vi sono tende sia classiche sia moderne, le prime contraddistinte da un aspetto vintage, le seconde da linee nette, pulite e geometriche. Ancora una volta, la decisione va presa in base allo stile generale della casa. Ad esempio, una tenda di stampo tradizionale è perfetta per le dimore rustiche di campagna, alle quali conferirà un suggestivo carattere retrò. Al contrario, se in giardino sono presenti delle sedie e un tavolino in stile contemporaneo, andrà meglio una tenda dalle forme minimal ed essenziali. La gamma di tende da sole per esterni è estremamente vasta, cosa che consente a tutti la massima libertà di scelta.

Inoltre è importante effettuare una valutazione riguardo i materiali. Trattandosi di un articolo destinato agli ambienti outdoor, una tenda da sole deve essere longeva, solida, resistente a tutti i fattori tipici degli spazi aperti: le precipitazioni, l’umidità, lo sporco, gli sbalzi di temperatura, l’usura. Il prodotto va montato con attenzione, così da garantire la completa sicurezza di coloro che ne fanno uso. È necessario che il tessuto sia estremamente robusto e sottoposto ad appositi trattamenti impermeabilizzanti. L’ideale sarebbe chiudere la tenda in caso di piogge forti, ma qualora ciò non fosse possibile è indispensabile che il prodotto non si rovini. Ciò vale non solo per il telo, ma anche per la struttura portante, che di solito è realizzata in ferro o in acciaio. Una tenda per esterni rappresenta un investimento per il presente e per il futuro della casa: deve essere, di conseguenza, di elevata qualità.

Occorre precisare che le tende da sole possono essere di vario tipo. Questo è un elemento che a sua volta condiziona la scelta. Molto utile, ad esempio, è una tenda a caduta verticale, che protegge l’ambiente non solo a mo’ di tettoia, ma anche lateralmente. Le tende ad attico, invece, assicurano una copertura superiore e frontale, grazie al telo che scorre su pratici binari. Alcuni preferiscono un modello con piastre separate, che non ha bisogno di un sistema di appoggio a terra e può essere adoperato anche per balconi e finestre. Altri prediligono le tende con cassonetto, una sorta di contenitore nel quale il tessuto viene chiuso in caso di intemperie. Non mancano coloro che optano per una tenda a bracci, la quale è adatta agli spazi piccoli e offre prevalentemente una protezione frontale.

Nel momento in cui si decide di acquistare un complemento di questo genere bisogna riflettere sulle dimensioni e sulla collocazione dello stesso. Una tenda da sole per ambienti outdoor è finalizzata a creare gradevoli zone d’ombra, e deve essere abbastanza grande da difendere lo spazio sottostante dai raggi del sole e dall’afa. È inoltre essenziale posizionare l’articolo in modo che la frescura interessi anche le stanze interne della casa, affinché si risparmi sull’utilizzo dei condizionatori in estate. In aggiunta, una tenda installata in maniera corretta nei pressi di una finestra o di un balcone garantisce agli abitanti la dovuta privacy, bloccando gli sguardi provenienti dall’esterno. Tutto ciò dimostra quanto sia importante sistemare la tenda nel punto giusto, magari con il consiglio di un esperto.

Redazione Paolo

Paolo
Redattore editoriale e traduttore tecnico specializzato, appassionato di tutela dell'ambiente e risparmio energetico.

Ti potrebbe interessare

Vernici ecologiche

Vernici ecologiche: come scegliere quelle giuste per ridurre l’impatto ambientale

Puntare sulla nostra impronta ecologica anche nelle attività quotidiane è fondamentale. In molti oggi sono …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.