15 luglio, 2018
Home / CASA / Termostato intelligente: un passo verso il futuro
Termostato intelligente: un passo verso il futuro

Termostato intelligente: un passo verso il futuro

Chi era abituato ai cronotermostati può tirare un sospiro di sollievo dal momento che una evoluzione degli stessi sta invadendo il mercato.

Si tratta di vari modelli di termostato intelligente attraverso i quali è possibile gestire la temperatura all’interno della casa in maniera totalmente autonoma al fine di soddisfare le proprie esigenze.

Il termostato della caldaia ha il compito di accendere e spegnere il sistema di riscaldamento proprio con il fine di economizzare i costi perché capace di eliminare gli sprechi energetici.

Ma non solo: un termostato da ambiente, infatti, può essere collegato al sistema di raffreddamento come alla rete dei condizionatori sempre avendo come obiettivo l’accensione e lo spegnimento dei climatizzatori sempre per un consumo intelligente.

Questo avviene attraverso la rete Wi-Fi azionando un’App da un qualsiasi smartphone scegliendo la temperatura che si vuole avere nei singoli ambienti di casa.

Un termostato intelligente è in grado di implementare il sistema di domotica eventualmente presente e, di conseguenza, partecipare al gruppo di apparati gestiti telematicamente.

Un termostato di qualità per assicurarsi un innegabile risparmio

Sul mercato ci sono termostati per la caldaia che hanno caratteristiche che li rendono veramente intelligenti, come quelli dotati di vari tipi di sensori in grado di monitorare le condizioni climatiche sia all’interno della casa che all’esterno, conoscere il grado di umidità presente nell’aria, identificare il giorno e la notte, stabilire se sono presenti delle persone all’interno dell’ambiente di casa e, grazie a tutte queste informazioni, regolare il riscaldamento al fine di ridurre sprechi energetici.

Rispetto ai cronotermostati di un tempo, questi nuovi modelli intelligenti sanno controllare nello stesso momento, diverse zone della casa e sono capaci di diversificare la gestione della temperatura di ognuna.

Le persone che decidono di passare al termostato intelligente devono contribuire al risparmio proprio per ottimizzare il suo utilizzo.

Ad esempio, è buona regola quella di porre a 20°C il livello di calore durante le giornate fredde e abbassarlo nelle ore notturne per ottenere quel risparmio che si vuole assicurare. Identica situazione per evitare sprechi energetici è l’approfittare della luce naturale che proviene dall’esterno, alzando le tapparelle e aprendo le persiane: in questo modo si ridurrà la necessità di accendere la luce interna.

La proposta di IREN per la domotica

IREN propone il suo termostato intelligente che si connette al Wi-Fi di casa e, attraverso il quale si può ottenere un notevole risparmio economico.

Cambiando il vecchio cronotermostato con quello di IREN si eliminerà lo spreco assicurando però il comfort necessario.

Il termostato proposto da IREN è regolabile in modo semplice, è possibile controllarlo sia manualmente che in modo automatico e la sua interfaccia Touch Screen è di facile operatività.

Molti i vantaggi che questo piccolo ed elegante apparato offre. Vediamoli uno per uno in modo analitico.

  • Programmazione in base alla posizione: grazie al software, il termostato accende il riscaldamento in base alla tua posizione di modo che l’ambiente sia caldo quando sei in casa, spegnendo invece la caldaia quando in casa non c’è nessuno per evitare inutili sprechi;
  • Programmazione personalizzata: c’è la possibilità di preconfigurare gli orari scegliendo tra varie impostazioni che vanno da sei fasce giornaliere alla modalità ‘fuori casa’;
  • Ottimizzazione del riscaldamento: la gestione della caldaia viene resa efficiente dal sistema Optimun Start/Stop;
  • Controlli intelligenti: i protocolli inseriti garantiscono l’accessione della caldaia per il tempo necessario per mantenere costante la temperatura, eliminando superflui consumi;
  • Dati meteo: in base a quelle che sono le condizioni atmosferiche presenti all’esterno dell’abitazione, è possibile ridurre i consumi attraverso la regolazione della temperatura.

Il controllo di questo apparecchio avviene tramite smartphone o/o tablet che può sincronizzarsi al dispositivo e che consente il totale controllo dell’impianto di riscaldamento.

Redazione Carmela Piccio

Carmela Piccio
Appassionata di tecnologia, da sempre molto sensibile all'ecologia e al risparmio energetico nell'ambiente domestico.

Ti potrebbe interessare

Come arredare una parete attrezzata? La guida per una casa di tendenza

Come arredare una parete attrezzata? La guida per una casa di tendenza

La bellezza è come una ricca gemma, per la quale la montatura migliore è la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.