23 Febbraio, 2019
Home / NEWS / In Germania il fotovoltaico inizia a cambiare il sistema energetico

In Germania il fotovoltaico inizia a cambiare il sistema energetico

pannelli fotovoltaici

Il fotovoltaico inizia a cambiare il sistema energetico tedesco. Si stima che quest’anno la potenza fotovoltaica potrebbe raddoppiare grazie alle installazioni previste. L’energia solare contribuisce a mantenere bassi i prezzi dell’elettricità tedesca, che durante il corso del prossimo anno potrebbero addirittura ridursi.

Quest’anno è prevista una crescita 3 volte superiore rispetto allo scorso anno: ci si aspettano altri 9 GW.
Le grandi centrali a carbone potrebbero vedere dimezzati i loro profitti nel corso del prossimo anno.
Ora, durante momenti con ottima insolazione e bassa richiesta energetica, la Germania riesce a soddisfare fino al 10% del suo fabbisogno elettrico grazie al sole; percentuale che arriva fino al 25% nelle zone meridionali del Paese.
Il paese potrebbe presto avere una sovracapacità energetica nel corso del prossimo anno,  cioè troppa elettricità, che fa riflettere sull’opportunità della recente decisione del governo Merkel di posticipare da 8 a 14 anni,  la dismissione delle centrali atomiche attualmente operative.
La Germania, Paese notoriamente non sempre molto soleggiato, continua dunque a scommettere sul fotovoltaico, mentre in Italia non si è ancora compreso ed apprezzato il beneficio di quest’energia pulita di cui gratuitamente potremmo trarre enormi vantaggi.

Redazione Paolo

Paolo
Redattore editoriale e traduttore tecnico specializzato, appassionato di tutela dell'ambiente e risparmio energetico.

Ti potrebbe interessare

AgriFood One, l'agroalimentare incontra la finanza

AgriFood One, l’agroalimentare incontra la finanza

Agroalimentare e finanza, quale collegamento? Due mondi apparentemente lontanissimi, che trovano, però, nell’innovazione il loro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.