14 novembre, 2018
Home / NEWS / Come effettuare un trasloco ecologico

Come effettuare un trasloco ecologico

Tutte le attività che intraprendiamo durante la nostra vita hanno un effetto che si ripercuote sull’ambiente. In un periodo come quello in cui ci troviamo noi, tenere sotto controllo il livello di inquinamento non è più un’opzione ma una scelta obbligata.

Pochi sanno che la maggioranza dell’inquinamento derivante da CO2 non deriva da utilizzo diretto di energia ma da tutte le azioni quotidiane sommate, di cui pochi si curano perché ritenute di poco impatto.

Anche un trasloco può essere altamente inquinante se non si tiene tutto sotto controllo: la buona notizia è che con pochi accorgimenti si può ridurre notevolmente la quantità di sostanze inquinanti emesse nell’atmosfera.

Uno dei principi base per ridurre la nostra impronta di carbonio (quantità di CO2 che emettiamo nell’aria) è quello di riutilizzare, riciclare e non sprecare. Per un trasloco significa scegliere di conservare più oggetti possibile, anche in vista di un riutilizzo futuro; gli oggetti da cui invece vogliamo separarci non devono essere buttati ma riciclati, rivendendoli o regalandoli a persone che ancora ne potrebbero fare buon uso.

Per gli oggetti che abbiamo deciso di portare con noi nella nostra nuova abitazione non acquistate scatoloni o materiali da imballaggio, perché è possibile farlo in maniera ecologica (ed anche economica). Scatole e cartoni si trovano in qualsiasi negozio o supermercato, dove giacciono seminuovi pronti per essere buttati via. Chiedeteli a loro e ne avrete a disposizione a volontà. Per l’imballaggio degli oggetti invece potete utilizzare la carta di giornale per quelli più piccoli e lenzuola e asciugamani per quelli più ingombranti, con la stessa resa della plastica da imballaggio nuova e costosa.

Una volta pronti i vostri scatoloni, è il momento di portarli nella nuova casa. Tutti i trasporti sono solitamente dannosi per l’ambiente, quindi è necessario ridurli al minimo. Noleggiate un furgone, della classe meno inquinante disponibile, per evitare di effettuare più viaggi con la vostra auto tra le due abitazioni, così da ridurre notevolmente le emissioni. Se per qualsiasi motivo non avete la possibilità di farlo, controllate quale corriere è più attento in materia di inquinamento (solitamente sono quelli locali) e affidatevi ad una di queste aziende che effettuano consegne nazionali.

Con queste piccole accortezze avrete effettuato un trasloco ecologico, ed oltre al sentirvi bene con voi stessi per aver salvaguardato l’ambiente vi ritroverete anche con qualche euro in più nel portafogli.

Redazione Paolo

Paolo
Redattore editoriale e traduttore tecnico specializzato, appassionato di tutela dell'ambiente e risparmio energetico.

Ti potrebbe interessare

Notte dei ricercatori: un successo l'edizione 2017

Notte dei ricercatori: un successo l’edizione 2017

Grande successo per l’edizione 2017 della Notte dei Ricercatori. Un appuntamento che riscuote sempre più il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.