18 luglio, 2018
Home / Solar Ship: il primo volo della nave solare
solar ship
solar ship

Solar Ship: il primo volo della nave solare

solar ship

Il primo volo di prova della “Solar Ship” è stato effettuato con successo. La SolarShip è un velivolo ibrido tra un aereo e un dirigibile, progettato dall’omonima società canadese. La sua peculiarità è l’alimentazione esclusivamente ad energia solare.
I costruttori hanno dichiarato che il prototipo sarebbe in grado di viaggiare per quasi 1.000 chilometri al giorno con un  carico di 1.000 kg ad una velocità di crociera di circa 70 km/orari.

Questo velivolo nell’estremità superiore è dotato di una camera riempita di elio, che ne compensa parzialmente la massa durante il movimento ascensionale, ovvero lo stesso principio utilizzato per i dirigibili.
Il suo  spostamento in aria è assicurato dall’energia elettrica prodotta da una serie di pannelli fotovoltaici dislocati sulla sua superficie superiore. Altra peculiarità del Solar Ship è quella di poter decollare e atterrare da superfici di dimensioni ridotte, più o meno della stessa ampiezza di quelle di un campo di calcio. Dunque è un velivolo in grado di spostarsi ed operare in zone remore, prive sia di punti per il rifornimento di carburante che di piste o di strade. Un esempio sono le aree colpite da calamità naturali o quelle in cui vengono svolte numerose attività umanitarie.

Nei programmi della società produttrice è però prevista la costruzione di un Solar Ship di dimensioni maggiori ed in grado di trasportare da 12 a 30 tonnellate di carico ad una velocità compresa tra gli 80 e i 120 km/ora, grazie all’utilizzo di batterie che gli consentirebbero di viaggiare praticamente anche in orari notturni.

Redazione Paolo

Paolo
Redattore editoriale e traduttore tecnico specializzato, appassionato di tutela dell'ambiente e risparmio energetico.

Ti potrebbe interessare

Smartphone ecologici: scopriamo qualcosa in più

Smartphone ecologici: scopriamo qualcosa in più

Se digitale fa rima con ambientale un motivo ci sarà. Scherzi a parte, i più …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.