Home / Quest’anno fai un regalo a chi se lo merita con WWF

Quest’anno fai un regalo a chi se lo merita con WWF

Scegli la tua adozione con peluche. Adottando a distanza una specie a rischio, avrai in regalo il nostro kit adozioni con peluche WWF!

Lo Sapevi Che…?

 

 Oltre 100 sono i lupi uccisi ogni anno

 

3 Curiosità sul Lupo..

  1. Il lupo ha la vista e l’udito molto sviluppati. Il fenomenale olfatto gli permette di sentire la presenza di prede anche a grandi distanze.
  2. Il colore del suo mantello varia a seconda dell’età e delle stagioni; generalmente grigio-giallastro o marrone-rossiccio.
  3. Se attaccano è per fame, per proteggere i cuccioli e per autodifesa.

Le popolazioni di lupi si trovano ancora in uno stato di rischio, periodo soprattutto a causa del bracconaggio: questo rende il lupo ancora oggi una specie minacciata.

Dall’Aspromonte alle valli alpine, non vi è area del nostro territorio dove il lupo non sia ancora visto come una minaccia e per perseguitato oggetto di azioni illegali. Il bracconaggio è la prima minaccia per questa specie, un accanimento perpetrato in risposta ai veri e presunti danni causati dal lupo. Le azioni di persecuzione da parte dell’uomo rende ai lupi difficile spostarsi spesso da un’area all’altra. Troppo spesso, neppure nei Parchi Nazionali i lupi sono al sicuro. Alle minacce antiche, si aggiungono oggi quelle moderne: la più recente è la perdita di identità genetica causata dall‘ibridazione dei lupi con i cani randagi.

Da oltre 40 anni il WWF si batte con ogni mezzo contro lacci, fucili e bocconi avvelenati, per fermare la crudele pratica del bracconaggio.

Senza il suo habitat, il lupo è perduto. Per questo gran parte dei nostri sforzi va nella tutela degli ambienti dove vivono i lupi e nella creazione di corridoi ecologici protetti: tratti di boschi e foreste attraverso cui i lupi possano spostarsi in libertà al riparo da pericoli e minacce.
Cerchiamo infine di aumentare la sorveglianza dei luoghi dove è più frequente la presenza del lupo, lavorando per favorire una pacifica convivenza fra le popolazioni locali e il leggendario predatore.

Adotta un peluche di lupo, puoi contribuire a salvare la specie!

Lo Sapevi Che…?

 

 

  20-25 mila orsi polari nel mondo

 

3 Curiosità sull’ Orso Polare..

  1. Lo stomaco di un grande maschio può contenere sino a 70 kg di cibo.
  2. Per raffreddarsi si getta in mare o si rotola in una spaccatura della neve.
  3. Può nuotare per 100 km senza mai fermarsi.

L’orso polare è gravemente minacciato dal riscaldamento globale e dalla distruzione del suo habitat. Gli orsi polari sono tra gli animali che più soffrono il riscaldamento del Pianeta  e gli ultimi 20 anni sono stai i più caldi della storia del Pianeta.

La casa degli orsi polari si sta sciogliendo e dobbiamo intervenire subito per mettere questi splendidi animali al sicuro dal pericolo di estinzione.

Il WWF è impegnato nella protezione dell’habitat degli orsi polari cercando in tutti i modi di ridurre gli impatti dei cambiamenti climatici sul ghiaccio artico.

Collaboriamo all’identificazione e alla protezione dell’habitat dell’orso polare attraverso la creazione di aree protette e corridoi di spostamento. Chiediamo che vengano tutelati quei ghiacci che hanno maggiore possibilità di resistere ai cambiamenti climatici “Last Ice Area” vero e proprio rifugio per gli orsi polari.

Per definire dei piani di gestione efficaci dobbiamo saperne di più sugli orsi polari.
La ricerca sugli orsi polari ci fornisce dati essenziali per poterli aiutare meglio: abitudini, spostamenti, necessità, alimentazione, stato di salute.
IL WWF da sempre investe sulla ricerca scientifica a favore degli orsi polari e continuerà sempre a farlo.
Fra gli obiettivi delle nostre ricerche vi è anche la comprensione dei meccanismi in cui i cambiamenti climatici stanno minacciando la vita degli orsi e in che modo questa specie si stia adattando.

Adotta un peluche di orso polare, puoi contribuire a salvare la specie!

 

Lo Sapevi Che…?

 

 40 il totale delle colonie rimaste

 

 

 

3 Curiosità sul pinguino..

  1. Oscillando lateralmente ed in avanti-dietro, i pinguini sfruttano l’effetto del pendolo, minimizzando l’energia spesa per muoversi.
  2. I maschi dei pinguini reali, hanno uno stomaco “antibatterico” che funziona da cambusa, per immagazzinare il cibo e conservarlo per un periodo di oltre due settimane.
  3. I pinguini hanno un vero senso della famiglia, infatti restano insieme per tutta la vita!

Con la sua elegante livrea e la sua buffa camminata, il pinguino imperatore è l’animale più famoso del polo australe. Per questa specie i rischi maggiori sono costituiti dal cambiamento climatico e dalla scomparsa dei ghiacciai e della banchisa. Le conseguenze sono disastrose, come l’impossibilità di nidificare  e di accudire i piccoli  a dovere.

La casa dei pinguini si sta sciogliendo, dobbiamo intervenire subito per mettere questi splendidi animali al sicuro dal pericolo di estinzione.

Il WWF si occupa di clima dal 1994, ed è attivo nel dibattito internazionale  a favore delle fonti di energia rinnovabile e pulita. Solo così potremo limitare i danni del surriscaldamento globale: ognuno di noi può fare qualcosa per risparmiare energia. La nostra associazione difende l’Antartico in tanti modi per salvare i pinguini e tutte le altre specie che vi abitano, attraverso la promozione di una rete di aree marine protette, di progetti di pesca sostenibile e con la lotta per la riduzione dei cambiamenti climatici.

Adotta un peluche di pinguino, puoi contribuire a salvare la specie!

 

Redazione Paolo

Paolo
Redattore editoriale e traduttore tecnico specializzato, appassionato di tutela dell'ambiente e risparmio energetico.

Ti potrebbe interessare

Led: una scelta per l'ambiente

Led: una scelta per l’ambiente

La ricerca energetica negli ultimi decenni si è sempre più orientata verso soluzioni smart ed …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *