20 novembre, 2018
Home / Louisiana minacciata dalla marea di petrolio, corsa contro il tempo
piattaforma in fiamme
piattaforma in fiamme

Louisiana minacciata dalla marea di petrolio, corsa contro il tempo

piattaforma in fiamme

NEW ORLEANS – Un gigantesco rogo per fermare la marea nera che minaccia le coste del Golfo del Messico. E’ la soluzione, o una delle soluzioni, alla quale stanno pensando i tecnici impegnati ad arginare la perdita di greggio seguìta al disastro della piattaforma Deepwater Horizon, affondata giovedì scorso dopo un’esplosione. Le operazioni, condotte con l’ausilio di alcuni robot sottomarini, “potrebbero durare alcuni mesi” ha detto l’ammiraglio Mary Landry, che coordina le operazioni, ma intanto dal pozzo sottomarino continua a sgorgare ogni giorno il contenuto di circa 1000 barili.

Al momento, la macchia nera che galleggia sulle acque del Golfo del Messico ha una circonferenza di 970 chilometri, copre circa 75.000 chilometri quadrati e si trova circa 32 chilometri al largo delle coste della Louisiana. Le previsioni dei venti indicano che la macchia dovrebbe raggiungere la costa all’incirca sabato, e compromettere irrimediabilmente un’area in cui le spiagge con il turismo e le zone di pesca sono elementi fondamentali per l’economia del paese. [continua…]

Fonte: Repubblica.it | Ambiente

Redazione Paolo

Paolo
Redattore editoriale e traduttore tecnico specializzato, appassionato di tutela dell'ambiente e risparmio energetico.

Ti potrebbe interessare

Scooter elettrici, cosa comprare nel 2018

Scooter elettrici, cosa comprare nel 2018

Quali sono le moto e gli scooter elettrici più importanti sul mercato in questo 2018? Di sicuro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.