17 luglio, 2018
Home / La Svizzera si prepara a dire addio al nucleare
Energia nucleare
Energia nucleare

La Svizzera si prepara a dire addio al nucleare

Energia nucleare

La Svizzera di appresta a studiare una variazione al proprio sistema fiscale che prevede la tassazione dell’energia da fonti fossili, diminuendo invece quella sul lavoro e sul risparmio.

Si tratta di un obiettivo ambizioso che mira ad incentivare l’uso di fonti energetiche alternative, grazie a sgravi fiscali, per approdare, nel 2035, all’abbandono dell’energia nucleare. I cittadini elvetici che utilizzeranno energie non inquinanti avranno un carico fiscale più leggero rispetto a quelli che ricorrono a quelle più inquinanti come quelle fossili.

Saranno 5le centrali nucleari che verranno spente entro il2035. La decisione era stata presa a ridosso della catastrofe nucleare di Fukushima. Le centrali nucleari elvetiche attualmente assicurano il 40% del fabbisogno energetico svizzero.

Redazione Paolo

Paolo
Redattore editoriale e traduttore tecnico specializzato, appassionato di tutela dell'ambiente e risparmio energetico.

Ti potrebbe interessare

Smartphone ecologici: scopriamo qualcosa in più

Smartphone ecologici: scopriamo qualcosa in più

Se digitale fa rima con ambientale un motivo ci sarà. Scherzi a parte, i più …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.