Home / In Sicilia inaugurata la più grande fabbrica italiana di produzione di pannelli fotovoltaici
Pannello fotovoltaico
Pannello fotovoltaico

In Sicilia inaugurata la più grande fabbrica italiana di produzione di pannelli fotovoltaici

Lo stabilimento è situato in un’area di 25 mila mq, all’interno della provincia di Caltanisetta e vi è annesso un centro di ricerca per lo sviluppo di tecnologie di produzione thin film di silicio. Il progetto è stato finanziato con fondi privati forniti della società costruttrice, Moncada Energy Group, e delle banche.

Pannello fotovoltaico

L’impianto potrà produrre pannelli di 6 mq con potenza di oltre 40 Mw, realizzati con moduli thin film: si tratta di una tecnologia molto avanzata sperimentata per la prima volta in Italia e brevettata dalla società statunitense Applied Materials, che si avvale di celle fotovoltaiche realizzate con uno strato di silicio cristallino, ottenuto grazie alla produzione di vapori chimici che lo depositano su una lastra di vetro. Per ottenere il silicio la fabbrica adopera il silano, un composto chimico che a una certa temperatura si decompone in silicio e idrogeno; in questo modo si utilizza una materia prima meno impiegata in campo industriale rispetto al silicio e quindi meno costosa.
Il posizionamento dei panelli nelle aree utilizzate come parchi fotovoltaici, verrà effettuato attraverso strutture di sostegno metalliche ad inclinazione fissa,  con dimensioni 2.20 X 2.60 m e potenza di picco di 340 W. Sotto gli impianti saranno realizzati allevamenti biologici di polli, in modo a da utilizzare il concime per ricavare ulteriore energia.

I vantaggi offerti da queste tecnologie sono vari e nel tempo potranno aumentare se ci sarà un loro perfezionamento, infatti la Moncada Energy Group cercherà di aumentare l’efficienza e la produzione dei pannelli in tempi brevi, in modo da poterli utilizzare nei parchi fotovoltaici presenti in Sicilia e in altri Paesi.L’utilizzo del silano, abbatte i costi di produzione rispetto ai pannelli fotovoltaici tradizionali, grazie alla maggiore disponibilità nel mercato di questo gas, dando la possibilità di una maggiore produzione e diffusione di queste tecnologie, oggi molto importanti data la continua diminuzione delle risorse naturali.
Attraverso il film sottile di silicio si possono ricoprire grandi superfici con tempi di realizzazioni più brevi. Inoltre si ha un impatto ambientale minore grazie allo spessore minimo dei pannelli e la possibilità di catturare energia anche in presenza di basse radiazioni solari, poiché questi impianti possiedono una maggiore capacità di convertire la luce solare in energia elettrica, rispetto a quelli tradizionali.

Redazione Paolo

Paolo
Redattore editoriale e traduttore tecnico specializzato, appassionato di tutela dell'ambiente e risparmio energetico.

Ti potrebbe interessare

Led: una scelta per l'ambiente

Led: una scelta per l’ambiente

La ricerca energetica negli ultimi decenni si è sempre più orientata verso soluzioni smart ed …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *