18 settembre, 2018
Home / In Sardegna un impianto fotovoltaico da record

In Sardegna un impianto fotovoltaico da record

E’ stato costruito su 24 serre, è uno dei più grandi dell’Isola e tra i più significativi d’Italia.

Nasce nel verde di Florinas l’impianto fotovoltaico più grande della provincia di Sassari, tra i primi quattro della Sardegna e uno dei più significativi su serra tra quelli finora installati in Italia. Ha una potenza di 3064 Kwp e consente la produzione annuale di oltre 4200 Mwh – pari al consumo medio di 1050 famiglie – e un risparmio di circa 2400 tonnellate/anno di CO2.

L’iniziativa è della società Agricola Agrisolar di Florinas ed è stato realizzato in località Sa Luera, su un terreno collinare di circa sette ettari che degrada verso sud: nel complesso si tratta di 24 grandi serre monofalda in vetro e acciaio che sono destinate alla produzione di diverse colture ortive e florovivaistiche.

La copertura delle serre con i pannelli fotovoltaici è uno degli elementi innovativi che consente di affrontare in maniera positiva le principali criticità che influenzano le produzioni serricole in Sardegna, e in particolare le basse temperature invernali e gli eccessi di irraggiamento durante la stagione estiva.

La copertura delle serre con i pannelli fotovoltaici – che secondo i tecnici oppongono alla luce solare una opacità quasi totale – d’estate consente di aumentare l’ombreggiamento (insomma, una sorta di grande ombrellone per le serre) mentre d’inverno rilasciano calore a una temperatura di circa 18-20 gradi, limitando così gli sbalzi negli ambienti interessati dalle coltivazioni.

L’impianto, fornito chiavi in mano dalla Ilb Helios Spain, che sarà inaugurato sabato mattina nelle campagne di Florinas – e che arriva in produzione dopo una lunga fase di preperazione, segnata soprattutto da problemi di ordine burocratico – è costituito da 16128 pannelli monocristallini da 190 Wp che alimentano 29 inverters (ciascuno da 110 Kw) e raggruppati in 9 cabine sistemate in container. Le cabine, a loro volta, attraverso tre box di campo e una cabina «di consegna» forniscono l’energia elettrica alla linea Enel di media tensione di 15Kv che si trova a breve distanza.

Le serre fotovoltaiche realizzate a Sa Luera possono contare su un sistema di supervisione (gestito sia in loco che con un controllo a distanza) che – attraverso i sensori – consente di monitorare in continuo la produzione di energia e di intervenire tempestivamente in caso di guasti o anomalie.

Lo studio preliminare ha permesso di localizzare le 24 grandi serre in un ambiente considerato compatibile e, soprattutto, di attivare un impianto di produzione in un’area agricola dove sarà possibile ridurre notevolmente il rilascio di CO2, con un risparmio di circa 2400 tonnellate.

Redazione Paolo

Paolo
Redattore editoriale e traduttore tecnico specializzato, appassionato di tutela dell'ambiente e risparmio energetico.

Ti potrebbe interessare

Smartphone ecologici: scopriamo qualcosa in più

Smartphone ecologici: scopriamo qualcosa in più

Se digitale fa rima con ambientale un motivo ci sarà. Scherzi a parte, i più …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.