Home / Giappone: il Premier Noda annuncia stop al nucleare a medio e lungo termine

Giappone: il Premier Noda annuncia stop al nucleare a medio e lungo termine

Energia nucleare

Yoshihiko Noda, primo ministro giapponese,  ha ribadito la volontà del Giappone di uscire dal nucleare “a medio e a lungo termine”.

Il premier ha ricevuto ieri una delegazione di oppositori del nucleare che da mesi organizza settimanalmente un sit-in davanti agli uffici del governo. Noda ha riaffermato che il suo governo sta preparando un nuovo piano energetico per il 2030. I potenziali piani previsti sono tre: il primo prevede comunque una quota di produzione di energia nucleare compresa tra il 20 e il 25% , il secondo al 15% ed il terzo invece esclude del tutto il ricorso a questo tipo di fonte.

Prima dell’incidente alla centrale nucleare di Fukushima, avvenuto un anno e mezzo fa a seguito dallo tsunami provocato dal sisma dell’11 marzo 2011, l’energia nucleare copriva il 30% dei consumi eleettrici e le autorità prevedevano un aumento di questa quota fino al 53%.
A seguito del disastro nucleare erano stati spenti progressivamente tutti i 50 reattori nucleari presenti in Giappone al fine di procedere a verifiche di sicurezza; successivamente il governo aveva autorizzato la riaccensione di due reattori della centrale di Oi, decisione che ha scatenato la collera degli antinuclearisti che da allora hanno avviato le manifestazioni settimanali.

Redazione Paolo

Paolo
Redattore editoriale e traduttore tecnico specializzato, appassionato di tutela dell'ambiente e risparmio energetico.

Ti potrebbe interessare

Led: una scelta per l'ambiente

Led: una scelta per l’ambiente

La ricerca energetica negli ultimi decenni si è sempre più orientata verso soluzioni smart ed …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *