17 novembre, 2018
Home / Fotovoltaico, prezzi ancora in calo ma più competizione

Fotovoltaico, prezzi ancora in calo ma più competizione

Un impianto fotovoltaico

Secondo l’analista di iSuppli per quest’anno è prevista una domanda di 8,3 GW di fotovoltaico, nonostante la probabile contrazione delle installazioni tedesche. Ancora in calo i prezzi lungo tutto la filiera, anche se con tassi minori rispetto al 2009. Per l’industria è d’obbligo ridurre i costi per mantenere adeguati margini di profitto. Nuovi importanti attori in campo.

Le previsioni di crescita mondiale del fotovoltaico per il 2010 sono positive tanto che si prevede un ritorno ai livelli precedenti al 2008 e che la competizione internazionale, nonostante la caduta dei prezzi, sarà rinvigorita. A dirlo è Henning Wicht, direttore e principale analista del settore fotovoltaico della iSuppli Corp., società di consulenza californiana per tutta la catena di valore dei settori elettronici.
La previsione per l’anno in corso è che le installazioni cresceranno del 40%, forse di più, rispetto al 2009, raggiungendo almeno 8,3 GW, con domanda proveniente da nuovi paesi e nuovi segmenti di mercato. Nel 2009 la stima del nuovo installato mondiale oscilla tra 6 e 6,5 GW, di cui circa il 50% realizzato in Germania (vedremo i dati ufficiali tra qualche settimana).

Lo scorso anno i prezzi sono crollati lungo tutta la filiera (vedi grafico), con una notevole erosione dei profitti (che tuttavia erano stati piuttosto elevati negli anni precedenti). I prezzi dei moduli in silicio cristallino hanno registrato, infatti, un calo del 37,8%, quelli dei wafer sono scesi del 50% e quelli del polysilicon addirittura dell’80%. [continua.it…]

Fonte: Qual Energia.it

Redazione Paolo

Paolo
Redattore editoriale e traduttore tecnico specializzato, appassionato di tutela dell'ambiente e risparmio energetico.

Ti potrebbe interessare

Scooter elettrici, cosa comprare nel 2018

Scooter elettrici, cosa comprare nel 2018

Quali sono le moto e gli scooter elettrici più importanti sul mercato in questo 2018? Di sicuro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.