18 luglio, 2018
Home / Olanda. A Groninga entra in funzione la prima “smart grid”

Olanda. A Groninga entra in funzione la prima “smart grid”

A Groninga (Paesi Bassi) è  stato svolto un esperimento: per la prima in assoluto, il modello delle smart grid è stato applicato al progetto “PowerMatching City”, costituito da 25 abitazioni. Il complesso è stato trasformato in un sistema che si basa esclusivamente su fonti rinnovabili, efficienza energetica e generazione distribuita.

Le smart grid, ovvero reti “intelligenti” per la distribuzione dell’elettricità, sono ormai concretamente realizzabili in quanto si basano su tecnologie oggi a nostra disposizione.

Le 25 abitazioni sono state collegate fra loro, in tal modo si possono scambiare liberamente l’energia elettrica. Ogni modulo abitativo è dotato di pannelli fotovoltaici, sistemi di riscaldamento ed elettrodomestici vari ad alta efficienza, pompe di calore ibride e contatori elettronici. Altro aspetto importante riguarda gli spostamenti urbani, essi avvengono infatti tramite veicoli elettrici.

Un software chiamato PowerMatcher è il “cervello” che provvede in tempo reale a equilibrare la domanda e l’offerta di elettricità, con concreti vantaggi per tutti i soggetti coinvolti: la società elettrica ha minimizzato gli squilibri di generazione, quella di distribuzione ha ridotto il carico sulla rete e infine gli utenti hanno ottimizzato i consumi di elettricità.

Il progetto, che ha ottenuto un grande successo, sarà presto esteso su scala più vasta. La seconda fase prevede infatti una partecipazione più ampia da parte dei consumatori, ovvero avverrà l’integrazione di un “distretto intelligente” nelle dinamiche del “normale” mercato; e l’uso dei trasporti elettrici sarà esteso e ottimizzato con un sistema di tariffe mirato.

Redazione Paolo

Paolo
Redattore editoriale e traduttore tecnico specializzato, appassionato di tutela dell'ambiente e risparmio energetico.

Ti potrebbe interessare

Smartphone ecologici: scopriamo qualcosa in più

Smartphone ecologici: scopriamo qualcosa in più

Se digitale fa rima con ambientale un motivo ci sarà. Scherzi a parte, i più …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.