16 Dicembre, 2018
Home / Dal governo ok al decreto aziende pronte a fare causa

Dal governo ok al decreto aziende pronte a fare causa

Varato a Palazzo Chigi .

Il Consiglio dei Ministri ha ricevuto oggi il via libera definitivo la nuova normativa.

Nessun limite alla potenza fotovoltaica incentivabile, ma solo alla quantità di fondi erogabili (300 milioni nel 2011) per i grandi impianti di oltre 1 MW realizzati sui tetti degli edifici e a quelli a terra maggiori di 200 kW; riduzione graduale ma corposa degli incentivi nel corso dei prossimi mesi fino al 2013 quando è prevista l’entrata regime; indennizzo per quegli impianti che una volta ultimati devono attendere più di 30 giorni per l’allaccio alla rete usufruendo di incentivi più bassi.

Reso necessario dal decreto “ammazza rinnovabili” approvato all’inizio di marzo che ha annullato con valore retroattivo quanto il governo aveva deciso appena pochi mesi prima, il nuovo testo è frutto di una laboriosa mediazione tra il ministro dello Sviluppo Economico Paolo Romani e quello dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo. Una trattativa che ha avuto fasi di scontro durissimo, come ha spiegato con scarsa eleganza lo stesso Romani pochi giorni fa: ha detto “Quella matta della Prestigiacomo mi fa incazzare, non ci dormo la notte”.

Redazione Paolo

Paolo
Redattore editoriale e traduttore tecnico specializzato, appassionato di tutela dell'ambiente e risparmio energetico.

Ti potrebbe interessare

Scooter elettrici, cosa comprare nel 2018

Scooter elettrici, cosa comprare nel 2018

Quali sono le moto e gli scooter elettrici più importanti sul mercato in questo 2018? Di sicuro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.