25 settembre, 2018
Home / Convegno “Dialogo sul futuro dell’ambiente”. Padova 26 ottobre 2012
segnavie - conferenza sui cambiamenti climatici
segnavie - conferenza sui cambiamenti climatici

Convegno “Dialogo sul futuro dell’ambiente”. Padova 26 ottobre 2012

26 ottobre a padova: A segnavie un “dialogo sul futuro dell’ambiente”:
protagonisti lo studioso dei cambiamenti climatici David King
e  l’esperto mondiale di ECOidrologia Ignacio Rodríguez-Iturbe.

segnavie – conferenza sui cambiamenti climatici

Segnavie si prepara all’Anno Internazionale della Cooperazione per l’Acqua (2013) con un incontro dedicato al tema “Ecoidrologia: dialogo sul futuro dell’ambiente”.  Protagonisti due esperti internazionali in materia di acqua e ambiente: il Consigliere del Governo britannico e direttore della Smith School of Enterprise and Environment dell’Università di Oxford Sir David King e il vincitore del ‘Nobel dell’acqua’, nonchè fondatore dell’ecoidrologia, il Prof. Ignacio Rodriguez-Iturbe.

I due relatori saranno a Padova il 26 ottobre 2012 (ore 17.45 pressp il Centro Congressi Papa Luciani, Via Forcellini 170/a), intervistati dall’esperto di temi ambientali ed inviato de La Repubblica Antonio Cianciullo, nell’ambito di Segnavie, il ciclo di conferenze ideato per sensibilizzare il territorio su alcuni temi cruciali che influenzeranno il prossimo futuro.

La partecipazione all’evento è completamente gratuita e a ingresso libero con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento dei posti. Iscrizioni su: www.segnavie.it

L’ ecoidrologia è il connubio tra due discipline: idrologia e ecologia, e studia le interazioni esistenti fra i caratteri idrologici di un sito e gli ecosistemi presenti nel sito stesso. L’acqua, risorsa rinnovabile, teoricamente inesauribile, è alla base di tutte le forme di vita e un bene indispensabile all’umanità nei suoi molteplici utilizzi, civili, agricoli, industriali. Ma i mutamenti climatici stanno determinando una parziale alterazione del suo ciclo naturale – ovvero l’incessante scambio fra atmosfera, suolo, acque di superficie, acque profonde ed esseri viventi – rendendolo più intenso a causa dell’aumento dei tassi di evaporazione e precipitazione. Pressione demografica, evoluzione degli stili di consumo, inquinamento e incremento del fabbisogno energetico sono tra i principali acceleratori della crisi delle risorse idriche.

Come rispondere alla crescita dello squilibrio idrico? Cosa si può fare per evitare nuovi possibili conflitti per l’acqua? Le accese dispute nate intorno a questo elemento sono ideologiche o culturali? Come educare i cittadini a consumare responsabilmente? Queste sono alcune delle domande alle quali si tenterà di dare una risposta nella terza tappa del viaggio di “Segnavie. Orientarsi nel mondo che cambia”.

Il prof. Ignacio Rodríguez-Iturbe ha definito l’ecoidrologia come “la scienza che cerca di spiegare i meccanismi idrologici alla base dei processi e dei modelli ecologici, con l’obiettivo di stimare e prevedere gli impatti che l’uso delle risorse idriche da parte dell’uomo avrà sull’ambiente. Contemporaneamente, l’ecoidrologia si occupa di conservare la qualità delle risorse recuperando la funzionalità degli ecosistemi, imparando dalla natura stessa e integrando adeguatamente le nostre tecnologie nelle dinamiche fluviali e nel ciclo naturale delle acque.

Sir David King, direttore della Smith School of Enterprise and Environment dell’Università di Oxford e Rettore dell’Università di Liverpool, dal 2000 al 2007 ha diretto il Dipartimento per le Attività Scientifiche del Governo della Gran Bretagna tenendo oltre 300 conferenze sui cambiamenti climatici in tutto il mondo. In qualità di Direttore del Foresight Program del governo inglese ha avviato un vasto processo di mappatura che fornisce un’ampia serie di informazioni su vari temi, dalle inondazioni all’obesità.

 

Redazione Paolo

Paolo
Redattore editoriale e traduttore tecnico specializzato, appassionato di tutela dell'ambiente e risparmio energetico.

Ti potrebbe interessare

Smartphone ecologici: scopriamo qualcosa in più

Smartphone ecologici: scopriamo qualcosa in più

Se digitale fa rima con ambientale un motivo ci sarà. Scherzi a parte, i più …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.