Home / Clean Renewable Energy: ecco l’Abito Anticrisi

Clean Renewable Energy: ecco l’Abito Anticrisi

L’idea è quella di valorizzare il corpo femminile non solo nella bellezza delle sue forme ma renderlo una forma di comunicazione attraverso gli abiti.
Trasformare un abito indossato dalla donna in un messaggio positivo verso gli altri.
Dare alla donna il compito e il merito di essere superiore a l’uomo nel migliorare o risolvere i problemi.

L’abito CLEAN RENEWABLE ENERGY e’ la rappresentazione della crisi che sta attraversando il nostro paese e non solo,una crisi che abbraccia un po’
tutto il mondo,una crisi economica energetica ma soprattutto ambientale,l’abito e’ un invito alle persone affinche’ abbandonino l’uso sfrenato delle auto ed inizino ad usare la vecchia,e di sicuro,piu’ ecologica bicicletta,chiusa nei garace con cumuli di polvere e ragnatele perche’ ormai non la si usa da troppo tempo…
L’uso di questo sicuro ed ecologico mezzo di trasporto favorira’ l’ambiente e lo aiutera’ a rigenerarsi,a purificarsi,o tra non molti anni saremo costretti a girare per strada con mascherine antismog e bombole di ossigeno..Bruciare combustibili per produrre energia continuera’ a ridurre il nostro pianeta in un mondo dove sara’ difficile scappare quando l’aria sara’ irrespirabile, ridotta cosi’ dai fumi che le tantissime auto emettono….abbiamo un chiaro esempio di quello che potrebbe succedere al nostro pianeta dalla storia delle popolazioni dell’Isola di Pasqua,sfruttarono l’ambiente della loro piccola e sperduta isola nell’oceano,ma si resero conto troppo tardi dei danni che avevano recato al delicato equilibrio naturale e non poterono scappare e cosi’ la loro popolazione inizio’ a combattersi per prendersi le poche risorse rimaste….
noi
non vogliamo piu’ guerre nel nostro mondo ma vogliamo governi che si aiutino e che insieme trovino un modo per risolvere questa crisi…. consumare meno combustibili fossili e meno petrolio questo e’ il messaggio che cerca di lanciare l’abito anticrisi,meno consumo del petrolio aiutera’ ad abbassare i prezzi dei carburanti,far capire alle compagnie petrolifere e ai governi che continuare con questa politica energetica porta in una sola direzione,cioe’
dare alle generazioni future un mondo inquinato ed un mondo di ostilita’
energetiche…Inoltre l’uso del petrolio sta spostando tutte le ricchezze nei paesi che producono carburanti,il nostro pianeta’ sta diventando un divario troppo grande tra i paesi ricchi e quelli poveri,creando cosi’ una delle piu’
grandi crisi umanitarie….oggi ci sono paesi dove con i petroldollari si permettono lussi che sembrano venire da altri pianeti,idee impensabili ma realizzabili con i troppi soldi del cosiddetto ” ORO NERO “,mentre nel resto del mondo c’e’ una popolazione fatta da poveri, ci sono bambini che ogni giorno lottano con la fame e con la sete… I governi sono responsabili di tutto questo ma sarebbe ora di invertire la rotta,iniziare a produrre energia pulita e rinnovabile,energia solare,eolica,geotermica,iniziare a creare macchine che si muovono ad energia magnetica,sono tutte energie che ci sono e ci saranno per sempre e che non portano danni di nessun tipo all’ambiente……

 

fonte: Clean Renewable Energy

Redazione Paolo

Paolo
Redattore editoriale e traduttore tecnico specializzato, appassionato di tutela dell'ambiente e risparmio energetico.

Ti potrebbe interessare

Led: una scelta per l'ambiente

Led: una scelta per l’ambiente

La ricerca energetica negli ultimi decenni si è sempre più orientata verso soluzioni smart ed …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *