19 luglio, 2018

Ultime News

1700 Km in bicicletta a supporto della sostenibilità ambientale

eco si si va

Si chiamano Samuel Perini e Andrea Bandoli. Poco più che ventenni. Samuel è scalatore e laureato in Biologia mentre Andrea è maestro d’arte. Li accomuna la passione per l’avventura, la bicicletta e la sostenibilità ambientale. Dal 15 maggio intraprenderanno un viaggio ecosostenibile che in un mese li porterà a pedalare 1700 km, da Fano a Siviglia. Armati di videocamera e fotocamera Samuel ed Andrea intendono promuovere con questo viaggio uno stile di vita ecologico e sostenibile, pedalando di giorno e pernottando nella rete di ecovillaggi presente in Italia e Spagna. Le strutture ricettive in cui pernotteranno saranno comunità territoriali che prevedono l’adesione volontaria dei partecipanti e la condivisione dei principi di sostenibilità ambientale i cui nuclei abitativi sono progettati per ridurre al minimo l’impatto ambientale. Generalmente queste strutture fanno uso di energie rinnovabili e godono di un’ autosufficienza alimentare basata su permacultura o altre forme di agricoltura biologica. Un’avventura che …

Continua

Maratona a Km0

Maratona a Km0

Ogni anno nel mondo un miliardo di cittadini celebra l’Earth Day, nel 2014 dedicato alle green cities. Dallo scorso anno Earth Day Italia si impegna per la promozione dei parchi e delle aree verdi urbane con importanti azioni di pulizia e ripristino su oltre 30 aree in tutta Italia. Quest’anno, assieme a Sport senza Frontiere, la Onlus che garantisce l’accesso allo sport ai bambini in condizioni economiche svantaggiate, inaugura a Roma le celebrazioni della Giornata mondiale della Terra con una Maratona a Km0, una giornata all’insegna della natura e dei parchi cittadini. La Partenza Il 21 Aprile alle 9:30 nella Riserva Naturale del Parco dell’Aniene (zona Viale Kant) prenderanno il via quattro competizioni alle quali potranno partecipare sia corridori professionisti che famiglie, bambini e animali. Perché a KM Zero A essere a zero non sono i km da percorrere – che variano dai 6 km ai 400 metri -, ma …

Continua

I tessuti trattati con Teflon® hanno un basso impatto ambientale

In base alla valutazione sull’intero ciclo di vita dei tessuti, quelli trattati con DuPontTM Teflon® fabric protector hanno prodotto risultati nettamente migliori rispetto ai tessuti dello stesso tipo non trattati. È quanto emerge da un recente studio comparativo condotto da Systain Consulting sulle emissioni di CO2 e sul consumo di acqua nell’arco della vita utile dei tessuti, dalla coltivazione del cotone al processo di produzione, fino ai cicli di lavaggio del prodotto finito. Teflon® fabric protector, applicato sulle fibre, offre resistenza duratura contro le macchie di sporco e umido più difficili da rimuovere. I capi confezionati con queste fibre, inoltre, possono essere lavati con minor frequenza e a temperature più basse, oltre ad avere tempi di asciugatura più rapidi (fino al 40%) rispetto ai tessuti non trattati. Tutto ciò si traduce in un risparmio considerevole di acqua, detersivi ed energia elettrica. Nello specifico, Systain ha messo a confronto dei jeans …

Continua

Concorso FerrariAwards

concorso FerrariAwards

Le iscrizioni al concorso per la selezione di idee imprenditoriali innovative FerrariAwards si sono aperte la scorsa settimana, dopo la conferenza stampa tenutasi nella sede del Parco dei Colli Euganei, a Este (PD). Le iscrizioni, aperte fino al 9 maggio prossimo, potranno essere effettuate attraverso il sito web dell’iniziativa: www.ferrariawards.com. In palio, per le idee che saranno premiate, l’equivalente di 30 mila euro in servizi all’impresa. Spiega Stefano Penzo, direttore marketing della società Consulting&Software e uno degli ideatori del concorso, “il principale obiettivo della nostra iniziativa è garantire ad ogni idea che verrà premiata tutti gli strumenti necessari per trasformarsi in un business vincente”. Il FerrariAwards, infatti, è un’iniziativa volta a favorire concretamente lo sviluppo e la crescita di idee imprenditoriali, attraverso un supporto consulenziale che sia affiancherà a quello logistico. Questo supporto permetterà ai nuovi imprenditori di concentrarsi sulla realizzazione del loro programma, senza essere frenati da problemi organizzativi, …

Continua

La “Casa dell’acqua” a Latina in viale Pier Luigi Nervi

acqua

Acqua Dealers di Daniele Benini, innovativa e moderna società latinense operante nel settore del trattamento acque, installerà a Latina nelle prossime settimane il distributore di acqua potabile AcquaSelf (fornito dalla società Newtech Srl di Taranto)  in Viale Pier Luigi Nervi – Centro Commerciale Palazzo di Vetro, di fronte alla  Parafarmacia Dimensione Sanitaria. AcquaSelf é un impianto a  struttura composita che associa l’azione meccanica filtrante dei carboni attivi a quella dei raggi UV garantendo un’acqua pura, buona e sicura, al vantaggioso prezzo di 0,05 € al litro. Il distributore consentirà agli utilizzatori di scegliere tra acqua naturale, refrigerata e refrigerata-gassata, rispondendo pertanto in maniera diversificata alle singole preferenze di consumo. Il servizio è automatico, attivo 24 ore su 24 e dotato di un semplicissimo sistema di prelievo che funziona con monete, scheda o chiave elettronica con accumulo di credito. L’ambizioso progetto di Acqua Dealers di Daniele Benini è un forte segnale …

Continua

Vuoi un’auto davvero green? Scegli un concessionario amico dell’ambiente

Devi acquistare una nuova auto e desideri che la tua sia un’azione rispettosa dell’ambiente? Ottima decisione. Nell’effettuare la tua scelta, tuttavia, non basta scegliere un modello a basse emissioni inquinanti o, addirittura, un’auto elettrica (in Italia sono ancora pochi che lo fanno, nel 2013 ne sono state vendute appena 1.306). È molto importante anche decidere con attenzione a chi rivolgersi per l’acquisto, selezionando un concessionario auto ecofriendly come ad esempio Mocauto Group, che si impegni a ridurre al minimo il suo impatto ambientale. Solo così la tua sarà una scelta green al 100%. Scopriamo quali caratteristiche vanno ricercate in un concessionario amico della natura. Innanzitutto deve essere progettato in relazione al contesto urbano in cui è inserito. Molta attenzione verrà rivolta all’architettura e ai materiali; il vetro, ad esempio, garantisce un’ampia luminosità alle parti interne con un conseguente risparmio di energia elettrica e un miglioramento della qualità del lavoro svolto …

Continua

Amianto: dove si trova e come riconsocerlo

amianto

L’amianto, di cui sono ben noti gli effetti cancerogeni, è un grave pericolo per chi ne respira le fibre. Dove si trova più comunemente? lastre e pannelli in cemento-amianto per coperture e facciate; coibentazioni di tubi da riscaldamento e di centrali termiche; intonaci e controsoffitti con amianto floccato resistente al fuoco e fonoassorbente; mattonelle e pavimenti in vinil-amianto; canne fumarie, tubazioni, esalatori, condotti di ventilazione, serbatoi.   Fattispecie più insidiose perché meno riconoscibili: funi e corde (per coibentazione tiranti strutture a volta); guarnizioni; interruttori elettrici di media ed alta tensione; elementi prefabbricati (es. comignoli, fioriere, mobili da giardino, tavoli da gioco, cucce); altri articoli per isolamento termico (tessuti, cuscini, stuoie, indumenti, riempitivi e sigillanti, cartoni, mastici e prodotti bituminosi, frizioni, freni). Per capire se quelli con cui si ha a che fare sono materiali contenenti amianto, la ricostruzione storica è il primo elemento utile. La Legge 257 del 27/03/1992 ha …

Continua

DNV GL e UNIDO insieme per lo sviluppo di uno strumento di misurazione dell’ impronta idrica

impronta idrica

L’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale (UNIDO) e l’ente di certificazione internazionale DNV GL – Business Assurance hanno firmato un Memorandum of Understanding per collaborare allo sviluppo di uno strumento per il calcolo dell’ impronta idrica (water footprint) per le piccole e medie imprese del settore tessile. L’ impronta idrica è un parametro che quantifica i volumi di acqua dolce direttamente e indirettamente consumati dalle aziende e dalle organizzazioni per la realizzazione dei propri prodotti o l’offerta dei propri servizi, prerequisito utile per poter pianificare un impiego responsabile e sostenibile dell’acqua. Al giorno d’oggi le risorse di acqua dolce sono sempre più minacciate dai cambiamenti climatici, dalla crescita della popolazione e dall’aumento dell’industrializzazione. L’emergenza riguarda tutti e sono molte le organizzazioni e le aziende interessate a misurare e ridurre il proprio impatto. Ad oggi, per il calcolo dell’impronta idrica esistono linee guida e metodi diversi ma non è …

Continua

GreenPeace, WWF e Mongabay accolgono favorevolmente l’impegno di APP in Indonesia

Il 5 febbraio 2014 ha segnato il primo anniversario della Politica di Tutela delle Foreste (FCP-Forest Conservation Policy) di Asia Pulp & Paper in Indonesia. Un anno fa, con l’introduzione della propria FCP, APP ha annunciato di aver permanentemente cessato l’abbattimento delle foreste naturali, lungo tutta la propria filiera produttiva. Mentre le valutazioni HCV (foreste alto valore di tutela) e HCS (foreste alto stoccaggio di carbonio) sono in fase di completamento, APP ha iniziato a traslarne i risultati nei Piani di Gestione Integrata e Sostenibile delle Foreste (ISFMPs – Integrated Sustainable Forest Management Plans), che delineeranno le modalità di gestione e conservazione delle aree in concessione. Lavorando allo sviluppo dei piani, APP è giunta alla conclusione che il successo nel lungo termine richiederà impegno anche di molti altri portatori di interesse dell’industria arboricola indonesiana. Questa è la motivazione per cui ora APP invita ONG, governi e imprese a collaborare congiuntamente …

Continua

Pharrell Williams trasforma la plastica degli oceani in denim

Pharrell Williams, direttore creativo di Bionic Yarn, annuncia al Museo americano di Storia Naturale “RAW for the Oceans”, una collaborazione di lunga durata tra il denim brand G-Star RAW e Bionic Yarn. La collaborazione è un’esplorazione creativa, in cui Bionic Yarn e G-Star hanno unito le loro forze per innovare il denim. Insieme, creeranno una collezione realizzata con materiali riciclati recuperati dagli oceani nei negozi a partire da agosto 2014. Oltre alle collezioni stagionali congiunte, G-Star integrerà il materiale Bionic Yarn nelle linee di prodotti esistenti. In merito alla collaborazione, Pharrell Williams ha commentato: “Lavorare con G-Star è stata una scelta ovvia, perché hanno una tradizione che si è sempre spinta oltre i confini della moda e del denim. Bionic Yarn è una società realizzata intorno alle prestazioni e il denim è la categoria perfetta per mostrare al mondo cosa Bionic Yarn sia in grado di fare. Tutti hanno almeno …

Continua

Pertamina Energy Tower, il primo grattacielo autosufficiente dal punto di vista energetico

Pertamina Energy Tower

Pertamina Energy Tower nel 2019, sarà il primo grattacielo autosufficiente mai costruito al mondo. I progettisti statunitensi Skidmore, Owings & Merrill hanno presentato alla stampa  lo studio sull’edificio: una torre di proporzioni titaniche,  oltre 500 metri,  trasformata in una vera e propria centrale eolica. La Pertamina Energy Tower ospiterà infatti la sede dell’azienda nazionale di energia e gas in cui lavoreranno fino a 20 mila persone e per questo si è pensato a un grattacielo sostenibile, in grado di generare in maniera autosufficiente l’energia necessaria a coprire il proprio fabbisogno. Una facciata ad “imbuto” per convogliare le correnti d’aria ed i venti, trasformandosi in una centrale eolica, con delle superfici vetrate studiate in modo tale da permetter il massimo passaggio della luce naturale, con il minimo guadagno solare, mantenendo sotto controllo le dispersioni termiche ed i consumi energetici. Pensato per essere costruito a una latitudine vicina all’Equatore, il grattacielo è equipaggiato …

Continua

Commercio ecosostenibile: Wana Bana aiuta gli artigiani colombiani

commercio ecosostenibile

Esportare prodotti artigianali dall’America Latina all’Europa con un bassissimo impatto ambientale. Questo è il nucleo del progetto imprenditoriale Wana Bana della giovane colombiana Liliana Rengifo, un negozio online dallo spirito ecologista che ha lo scopo di sostenere il lavoro dei tantissimi artigiani della Colombia, vendendo all’estero i loro oggetti di artigianato. Il nome e la filosofia di Wana Bana prendono spunto dal guanabana, un frutto esotico che si trova solo in Africa, Asia e America Latina, dalle foglie verdi e il cuore bianco: rappresenta l’idea che la Rengifo, che oggi vive con la famiglia nei Paesi Bassi, ha dei prodotti che desidera vendere, ovvero qualcosa che in Europa non si può trovare, che sia poco dannoso per l’ambiente e puro e solidale. L’idea di commercio ecosostenibile di Wana Bana ha alle spalle una storia piuttosto lunga. Nel 2005 Liliana Rengifo inizia a pensare ad un import-export dal Sudamerica, principalmente dal …

Continua

E-vai, il primo car sharing ecologico

e-vai car shering

L’unico servizio di green mobility regionale integrato con il servizio ferroviario Trenord Sabato prossimo, 18 gennaio, a Bergamo, alle ore 11.30,in Piazza Marconi, vicino alla stazione ferroviaria, si terrà l’inaugurazione delle nuove postazioni «e-vai», il primo servizio di car sharing ecologico lombardo integrato con il servizio ferroviario Trenord. «e-vai» è presente in tutta la Lombardia, in oltre 20 città con più di 40 punti di noleggio. In occasione dell’inaugurazione di Bergamo, tutti i cittadini interessati potranno effettuare test drive gratuiti con le auto elettriche e a basso impatto ambientale messe a disposizione da «e-vai». Ecco alcuni dettagli: COS’È • «e-vai» è il primo car sharing ecologico diffuso su scala regionale e integrato con il servizio ferroviario Trenord. • Il parco auto di «e-vai» è composto al 70% da veicoli elettrici e al 30% da veicoli a basso impatto ambientale. • Garantisce un sistema di mobilità alternativa ecologica, perché elettrico e …

Continua

Italian Furniture Design, la fiera virtuale in 3D on line del settore casa

Italian Furniture Design

Al via l’edizione 2014 di Italian Furniture Design, la fiera virtuale in 3D on line il 4 e 5 giugno 2014 su www.ifurndesign.com, dedicata al settore del legno-arredo e design e da questa edizione all’intero sistema casa, promossa dalla Camera di commercio di Monza e Brianza in collaborazione con APA Confartigianato Milano, Monza e Brianza. IFD – Italian Furniture Design, la fiera on line inizialmente prevista dal 28 al 30 gennaio 2014, con l’ingresso di nuovi partner www.e-interiors.net, www.360.ru, CSIL – Centre for Industrial Studies, American Institute of Building Design e la Camera di Commercio Italo-Tedesca di Monaco di Baviera – e nuove realtà che stanno valutando l’opportunità di aderire – si terrà i prossimi 4 e 5 giugno 2014, in concomitanza con la Giornata mondiale dell’Ambiente, istituita dall’ONU nel 1972 per celebrare la prima conferenza sull’ambiente avvenuta tra il 5 e il 16 giugno dello stesso anno. IFD rappresenta …

Continua

Rifiuti elettronici, il vademecum per smaltirli bene

raee

Dal consorzio nazionale per la gestione dei RAEE, i consigli su come smaltire le apparecchiature elettriche non funzionanti o diventate ormai vecchie e obsolete dopo le feste Terminate le feste, è il momento di rimettere tutto a posto. E davanti al nuovo televisore che è stato trovato sotto l’albero, si pone il problema di dove poter mettere il vecchio apparecchio che magari funziona male o non funziona più del tutto; così anche per il frullatore che ha sostituito quello rotto o lo smartphone di ultima generazione che ha preso il posto del vecchio cellulare. La questione dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche è di stretta attualità. Ma dove mettere i RAEE? Ecolight, consorzio nazionale che si occupa della gestione dei rifiuti elettronici e delle pile, propone un vademecum con tre semplici regole per smaltire correttamente i RAEE preservando così l’ambiente. «È bene non dimenticare che i RAEE sono rifiuti …

Continua

Arriva il nuovo Ecobonus: tutte le detrazioni del 2014

In arrivo detrazioni per la riqualificazione energetica e per le ristrutturazioni, grazie alla normativa sull’Ecobonus contenuta nella Legge di Stabilità attualmente in esame alla Camera dei deputati. L’agevolazione riguarda persone fisiche, imprese, associazioni ed enti pubblici e può essere applicata sia all’Irpef sia all’Ires (Imposta sul reddito delle società). A poter beneficiare delle detrazioni 2014 sono soltanto gli interventi intesi a migliorare l’efficienza energetica degli edifici attraverso lavori di riqualificazione o di ristrutturazione. La legge prevede inoltre un bonus arredi per chi acquista mobili o elettrodomestici di classe energetica A+ o superiore. Sono state previste due aliquote: 65% per la riqualificazione energetica e 50% per manutenzione straordinaria e acquisto di grandi elettrodomestici. Le percentuali subiranno variazioni nel 2015, rispettivamente 50% e 40%, e nel 2016, entrambe 36%. Nella prima aliquota, con la detrazione distribuita nell’arco di dieci anni, rientrano i lavori di riduzione del fabbisogno energetico per riscaldamento, coibentazione dell’edificio, …

Continua

Toyota e Lexus: le prime case automobilistiche ad aderire al meccanismo dei TEE

Tee

Gli obiettivi previsti dal protocollo di Tokyo in termini di emissioni inquinanti riferite al consumo energetico , sono stati recepiti dai vari paesi con diverse modalità al fine di rispettare i parametri previsti. In Italia è stato adottato il meccanismo dei TEE (Titoli di Efficienza Energetica) che possono essere acquistati dai  distributori di energia elettrica e gas (i cosiddetti “soggetti obbligati”) a dimostrazione del conseguimento di un prefissato obiettivo di risparmio energetico. Ogni singolo titolo si ottiene dal risparmio di una tonnellata di petrolio equivalente (TEP) moltiplicato per un coefficiente di durabilità dell’intervento (tau). I TEE possono essere venduti e valorizzati economicamente in modo da essere acquistati dai distributori di energia per rispettare la normativa citata. Recentemente, la normativa sui TEE ha esteso gli incentivi a nuovi settori fra i quali quello dell’Automotive. Grazie alle nuove norme, le auto elettriche, ibride, gpl e a metano, con consumi inferiori a quelli …

Continua

Arriva l’app che da’ un valore al riciclo

riciclo

Realizzata per aiutare i consumatori a calcolare l’impatto degli imballaggi nel flusso del riciclo e nella produzione del PET riciclato, la PET Packaging Recycling Calculator e’ un’applicazione gratuita per iPhone e Android aiuta a stimare il livello di riciclabilita’  delle bottiglie in PET, dei contenitori e degli imballaggi. E’ quanto riporta In a Bottle (www.inabottle.it) in un focus sul rapporto tecnologia-riciclo. L’App e’ stata sviluppata da Plastics Technologies Inc (PTI) e permette  agli utenti di valutare come le scelte riguardanti i materiali, gli additivi e le etichette  possano avere un impatto sulla nuova generazione di PET. Il calcolatore e’ stato progettato come strumento di screening che puo’ aiutare gli utenti a determinare se sia o meno necessario prendere alcuni accorgimenti per migliorare l’efficienza dell’operazione. Il download gratuito permette di scaricare velocemente l’applicazione, riconoscibile  grazie alla sua icona in “resina PET”. Gli utenti possono selezionare il genere di PET da riciclare dalla lista delle opzioni, indicare se l’imballaggio e’ multistrato, se vi sono o …

Continua

Toyota Motor Italia sostiene l’ambiente e l’ospedale pediatrico Bambino Gesu’ di Roma

Toyota

Seguendo la filosofia Re-duce, Re-use, Re-cycle, e rimanendo fedele allo spirito del proprio logo che vede l’uomo e l’automobile integrati in una società sempre più sostenibile, Toyota Motor Italia ha appena portato a termine il processo di sostituzione di una serie di dispositivi elettronici utilizzati per la gestione delle attività aziendali, assicurandone il riciclaggio attraverso una società specializzata nel recupero di materiale elettronico. Nel mese di novembre sono stati inviati al riciclo ben 170 cellulari; la società EMC Europe si occuperà del loro recupero o dismissione, a seconda della loro condizione, assicurando quindi che gli stessi vengano riutilizzati o smaltiti in conformità con le normative vigenti ed evitando quindi che finiscano in discarica, contribuendo  all’inquinamento ambientale. A fronte della cessione dei dispositivi, inoltre, Toyota Motor Italia riceverà un compenso economico che verrà interamente devoluto all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. La collaborazione con EMC Europe rappresenta un ulteriore passo nel …

Continua

Quest’anno fai un regalo a chi se lo merita con WWF

Scegli la tua adozione con peluche. Adottando a distanza una specie a rischio, avrai in regalo il nostro kit adozioni con peluche WWF! Lo Sapevi Che…?    Oltre 100 sono i lupi uccisi ogni anno   3 Curiosità sul Lupo.. Il lupo ha la vista e l’udito molto sviluppati. Il fenomenale olfatto gli permette di sentire la presenza di prede anche a grandi distanze. Il colore del suo mantello varia a seconda dell’età e delle stagioni; generalmente grigio-giallastro o marrone-rossiccio. Se attaccano è per fame, per proteggere i cuccioli e per autodifesa. Le popolazioni di lupi si trovano ancora in uno stato di rischio, periodo soprattutto a causa del bracconaggio: questo rende il lupo ancora oggi una specie minacciata. Dall’Aspromonte alle valli alpine, non vi è area del nostro territorio dove il lupo non sia ancora visto come una minaccia e per perseguitato oggetto di azioni illegali. Il bracconaggio è …

Continua

Ape: Uno sguardo alla situazione degli edifici italiani

attestato prestazione energetica

La legge 90/2013, emanata nel mese di agosto 2013 e pubblicata dalla Gazzetta Ufficiale ha confermato e reso obbligatorio a tutti gli edifici italiani il possedimento e la presentazione della nuova certificazione energetica, chiamata con il suo acronimo APE (attestato di prestazione energetica) sostituta l’ACE (attestato di certificazione energetica). La legge in questione ha fatto si che anche l’Italia sia conforme ai dettami europei,  dopo esserci costata una multa e l’ennesima  brutta figura a gli occhi dell’ Europa. Dal 6 giugno e’ obbligatorio allegare al contratti di affitto o compravendita immobiliare l’ attestato energetico APE, altrimenti i contratti saranno nulli. La scala di valori parte da un massimo d’efficienza, classificazione A, ad un minimo, classificato G. Gli edifici che presentano classe energetica A hanno la capacità di consumare la minor quantità di energia possibile e di conseguenza potranno di un incremento di valore in confronto ad un’ abitazione delle stesse …

Continua

Risparmiare con l’auto elettrica

auto elettriche

L’assicurazione auto è sicuramente una delle spese più sostanziose che gravano sul bilancio economico delle famiglie italiane. Si tratta, infatti, di un onere dal quale è impossibile sottrarsi se si vuole comunque possedere un’automobile, un oggetto senza il quale, oggi come oggi, è davvero difficile vivere. Tuttavia è possibile, con opportuni accorgimenti, risparmiare qualcosina e rendere, quindi, questa spesa meno pesante. Un modo efficace per ridurre il costo della polizza è sicuramente quello di scegliere un’assicurazione auto online e risparmiare quindi rispetto alle polizze stipulate presso le agenzie tradizionali. Un’altra alternativa per risparmiare potrebbe essere quella di optare per un’auto elettrica; a differenza delle comuni automobili, infatti, quella elettrica presenta innumerevoli vantaggi, che vanno dal risparmio energetico, fino alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera, passando per un costo minore della polizza assicurativa. Per quanto il costo di acquisto di un’autovettura di questo tipo possa essere più alto rispetto …

Continua

Riccione sarà la prima città turistica intelligente

Un milione di euro per far diventare Riccione una città intelligente, anzi la prima città turistica italiana intelligente. La Perla Verde dell’Adriatico si è aggiudicata la cifra tonda di un milione di euro messa in palio dal Cnr per diventare più sostenibile. Energia da fonti rinnovabili, sostenibilità energetica e un rinnovamento della città in chiave “green”. I lavori sono in fase di decollo e già si parla di come sarà la prima estate “intelligente” in Riviera. Vero è che qui già ci si era dotati di sistemi tendenti al risparmio energetico. Era inevitabile in un luogo turistico di queste dimensioni  – che conta centinaia di migliaia di presenze nel solo mese d’agosto – che le strutture ricettive e gli hotel (da qui si possono individuare tutti gli hotel di Riccione, e si possono cercare anche quelli “green”) si dotassero di sistemi di risparmio energetico ma questo nuovo progetto punta proprio a …

Continua

Energia eolica: il futuro dell’elettricità mondiale

energia eolica futuro

Entro il 2050  il 22% dell’elettricità mondiale sarà prodotta nei parchi eolici. È quanto emerge dall’Agenzia internazionale per l’energia (Aie): oltre ai gigawatt da fonte eolica, che nei prossimi anni si auspica saranno decuplicati grazie all’installazione di nuovi impianti, aumenteranno anche gli investimenti. Leader mondiale de settore e sede dell più importanti industrie è la Cina.  Buone notizie quindi per il settore delle energie rinnovabili, per la riduzione delle emissioni di CO2 e per il mercato del lavoro. Entro il 2030, infatti, in tutto il mondo saranno circa tre milioni le persone coinvolte professionalmente nel settore eolico. In alcuni Paesi europei l’energia  estratta dal vento è circa un quarto dell’energia elettrica necessaria a coprire il fabbisogno nazionale. In Brasile l’eolico sta già vivendo una spinta maggiore rispetto alle alternative fossili, grazie alle garanzie che offre contro possibili incrementi nel prezzo dei combustibili.  Lo sviluppo dei parchi eolici, infine, avrà importanti …

Continua

L’estrazione di elementi in esaurimento: le terre rare

Tecnologie-Sostenibili

Forse non lo sai ma tutta una serie di dispositivi altamente tecnologici che vanno dai nostri amati smartphone ai componenti per piccole e grandi apparecchiature impiegate in aereonautica, medicina, sistemi di comunicazione ed energie alternative impiegano degli elementi della tavola periodica che non per niente si chiamano “terre rare”. In realtà queste terre rare non sono molto più rare di altri elementi ma sono senz’altro più difficili da estrarre in quanto difficilmente si trovano in concentrazioni tali da giustificare l’installazione di un impianto estrattivo. In altre parole le miniere di questi elementi o non ci sono o si esauriscono facilmente: ed è quello che sta accadendo in Cina, che da due decenni ha svolto il ruolo di maggior fornitore al mondo di terre rare. Le riserve cinesi di questi 17 elementi si sono già esaurite di due terzi e i costi di estrazione stanno aumentando. Come esposto in questa bella …

Continua

Smart City: nelle Marche si fa sul serio

Progetto-per-Ascoli21

Dire Smart City potrebbe significare molte cose. Potrebbe significare che una città abbia una urbanistica fatta ad hoc per evitare caso, ingorghi, lunghi giri per distanze corte, potrebbe significare che la città incentiva il green building e le energie rinnovabili, potrebbe anche significare che ottime connessioni wi fi a banda larga, sistemi di comunicazione tra cittadini, istituzioni e aziende e sensori intelligenti permettono di accelerare i tempi di diverse operazioni, dalla burocrazie al riscaldamento, ottimizzando anche i consumi di energia elettrica o carburanti. Tutte queste definizioni, da quella urbanistica a quella architettonica, a quella tecnologica, potrebbero andare bene: una città infatti si definisce intelligente quando ottimizza le risorse a disposizione riducendo al minimo gli sprechi. Si potrebbe dire che un poco ricalca la vecchia definizione di “città a misura d’uomo” a patto che l’uomo, in questo caso, abbia una coscienza ambientale sufficiente. Quello che spesso non si dice a proposito …

Continua

Healthy Seas celebra il suo primo successo: recuperate 20 tonnellate di reti da pesca

Healthy Seas_North Sea

Avevamo già presentato il progetto Healthy Seas, l’iniziativa internazionale per il recupero delle reti da pesca abbandonate nei nostri mari. (Rileggi l’articolo sull’iniziativa https://www.blogecologia.it/2013/03/il-progetto-internazionale-the-healthy-seas/). Le prime missioni, compiute in questi mesi, hanno raccolto dai fondali del Mare del Nord oltre 20 tonnellate di reti da pesca. Domani, 24 settembre le reti raccolte verranno trasportate in Slovenia dove potranno essere rigenerate in nuovo filo ECONYL®. Questo primo importante risultato traghetta Healthy Seas verso nuove missioni di raccolta nei mari Adriatico e Mediterraneo. La fase iniziale del progetto Healthy Seas si è concentrata sui fondali costieri di Olanda e Belgio, dove squadre di sommozzatori hanno iniziato sin dall’estate a recuperare e a stoccare reti da pesca nel magazzino di Scheveningen, a pochi chilometri da Rotterdam. Le missioni hanno visto impegnati sommozzatori, fotografi e archeologi marini, considerata la forte presenza di relitti navali in quelle acque. Il trasporto verso la Slovenia è organizzato …

Continua

Tindo: l’autobus alimentato a energia solare

bus-tindo

Circola perfettamente ed è utilizzato da tutta la popolazione di Adelaide, in Australia, il primo autobus elettrico a energia solare del mondo. Il bus di nome Tindo,  la parola aborigena Kaurna per ‘sole’,  fornisce un servizio gratuito e ogni 60 minuti ferma nei punti nevralgici della città e in tutte le principali mete turistiche. Non ha alcun tipo di emissioni, visto che ha un motore a combustione interna e si ricarica con l’energia solare al 100 %; inoltre il veicolo è comprensivo di un sistema di frenata di recupero energetico integrato, risparmiando così fino al 30 % di consumo energetico. Tindo è climatizzato e può trasportare fino a 40 passeggeri , con 25 posti a sedere standard, 2 sedili progettati appositamente per i passeggeri disabili e spazio per 13 passeggeri in piedi . Il bus ha percorso oltre 55 mila chilometri da febbraio, risparmiando al Consiglio oltre 14.000 litri di gasolio …

Continua

FAO: bisogna limitare lo spreco del cibo.

limitare_spreco_cibo

E’ arrivato l’ultimo rapporto FAO, dal titolo “Food Wastage Footprint: Impacts on Natural Resources”, che analizza l’impatto delle perdite alimentari dal punto di vista ambientale e le conseguenze sulla biodiversità. Ha commentato così la deputata Pd e portavoce nazionale Ecodem, Susanna Cenni : “Non possiamo continuare ad affrontare solo obiettivi di natura finanziaria senza valutare gli sprechi di risorse naturali come il cibo, l’acqua e il suolo, che tra l’altro hanno anche pesanti ricadute economiche. Si esce dalla crisi, se si cambia questo modello di produzione e consumo”. “Sulla questione dello spreco del cibo, – prosegue Cenni – l’invito del direttore generale della Fao, José Graziano da Silva,  deve essere recepito e messo in pratica con politiche attive e governi reattivi. È importante che nel nostro Paese, anche in relazione agli indirizzi che il Parlamento europeo ha sostanzialmente dato approvando la risoluzione del gennaio 2012, in cui si pone come …

Continua