24 settembre, 2018

Ultime News

L’Africa punta sulle rinnovabili

L’energia idroelettrica potrebbe rivelarsi una grossa ricchezza per il Continente africano. Al summit Energia sostenibile per tutti (che si è tenuto a Bruxelles nei giorni scorsi), Jean Ping, presidente della commissione dell’Unione Africana, ha esposto il progetto Iniziativa idroelettrico 2020 ed ha affermato che si stanno cercando i finanziamenti. Al momento i progetti riguardano quattro aree: il bacino dello Zambesi, il bacino del Nilo, l’area di Inga (Congo) e la Fouta Djallon, in Guinea. Il potenziale di questi fiumi è di oltre 1100 TWh l’anno. Un grossa forza se si pensa che oggi l’Africa non supera i 600 TWh all’anno. Accanto a questo piano, l’Unione Africana ha presentato programma per lo sviluppo delle infrastrutture (energia, trasporti, ICT e risorse idriche) chiamato Pida. Punto cruciale: trovare chi finanzia i progetti, visto che i costi si aggirano attorno ai 65 miliardi di dollari. Jean Ping invita tutti ad investire in Africa, ricordando che …

Continua

IOriciclo TUricicli

Dopo due straordinarie edizioni cresce al Fuori Salone 2012 il successo dell’evento di eco design più innovativo di tutti i tempi: IOricicloTUricicli, ideato e curato dall’Agenzia di Comunicazione Edizioni Eventi Misuraca&Sammarro. Ventiquattro progetti di design ognuno espressione creativa di singoli o gruppi di lavoro che hanno sperimentato il riciclo di determinati materiali. Un corollario suggestivo e variegato di design sostenibile che nelle giornate espositive sta riscuotendo un grandissimo consenso.  Il tema di quest’anno “IOricicloTUricicli 3 – c’è la crisi? c’è il design!”, volutamente provocatorio, intendeva mettere in luce i testimoni eco-creativi (designer e architetti) di un Paese Italia in profonda crisi economica e nonostante tutto ancora “culla” di eccellenze che portano avanti studio e ricerca con professionalità e passione. Durante la Design week 2012 il NHOW hotel, location prestigiosa dell’evento nonché cuore di zona Tortona, è divenuto spazio effervescente di un vero e proprio DESIGN ANTICRISI! Un’area, quella di IOricicloTUricicli …

Continua

Giornata mondiale della Terra 2012

Anche quest’anno l’Earth Day sarà l’occasione per mettere sotto i riflettori la situazione ecologica del nostro Pianeta, per fare il punto della situazione. Il popolo ambientalista, sempre meno attratto dai grandi eventi una tantum non strettamente legati all’ambiente, si sta decisamente orientando verso una sensibilità diffusa, quotidiana e costante. Lo si respira proprio in questa 42a edizione della Giornata Mondiale della Terra che vede una marcata crescita delle “buone” azioni quotidiane e dove più di un miliardo di persone parteciperanno alla Giornata per la Terra 2012 contribuendo a Mobilitare il Pianeta. Persone di tutte le nazionalità e provenienza esprimeranno il loro amore per il pianeta e chiederanno la sua protezione. Insieme staremo uniti per un futuro sostenibile e chiederemo ai singoli, alle organizzazioni ed ai governi di fare la loro parte. Mobilitando il Pianeta tutti assieme, il 22 aprile chiederemo il cambiamento. L’obiettivo per la Giornata Mondiale della Terra 2012 …

Continua

Carpooling.it

Manca poco all’edizione 2012 di Corrente in Movimento, che partirà da Genova il 2 maggio e si concluderà a Siracusa il 12 ottobre, toccando nove città italiane per parlare di mobilità, energie rinnovabili e Smart Cities: dopo l’iniziativa del Primo Giro d’Italia Elettrico, concluso con successo nel 2011, anche quest’anno Corrente in Movimento torna a visitare le piazze italiane, per far incontrare cittadini, enti di ricerca e Pubbliche Amministrazioni, e diffondere così la cultura della sostenibilità ambientale. Tra i numerosi partner, sponsor e testimonial che sposano la filosofia green dell’evento anche il portale per viaggiare insieme in auto http://www.carpooling.it, che fornisce a Corrente in Movimento un supporto logistico concreto grazie ad un Carpooling widget personalizzato: la borsa di ricerca passaggi è visibile direttamente sul sito dell’evento. “Siamo felici di essere sponsor CIMO 2012. È indispensabile che la mobilità sostenibile sia incentivata il più possibile, se vogliamo rendere più vivibili le …

Continua

La crescita delle foreste italiane

Negli ultimi 20 anni le foreste italiane sono cresciute di circa 1,7 milioni di ettari, per un totale di 12 miliardi di alberi che coprono un terzo dello Stivale. Questi dati sono emersi dal recente Inventario nazionale delle foreste e dei serbatoi di carbonio (INFC), del Corpo forestale dello Stato.  É stata anche fatta un’analisi sulla quantità di carbonio presente nel suolo italiano. «Tale attività – spiega una nota della Forestale – unica in Europa su così vasta scala, mette in evidenza come il suolo forestale svolga un ruolo fondamentale nello “stoccaggio” di carbonio organico, addirittura superiore a quello della parte epigea del bosco. La quantità di carbonio trattenuta nei tessuti, nei residui vegetali e nei suoli delle foreste, infatti, è pari a circa 1,2 miliardi di tonnellate di carbonio, corrispondenti a 4 miliardi di tonnellate di CO2». «Il 58% di tutto il carbonio forestale è contenuto nel suolo mentre …

Continua

Città a misura di bicicletta: l’esempio di Copenaghen

mobilità sostenibile

Il trasporto motorizzato offre molte comodità, ma a un prezzo forse troppo alto. Il traffico su strada è responsabile non solo di circa 1.3 milioni di morti all’anno per incidenti, ma anche di emissioni di CO2 che minacciano la sopravvivenza del nostro pianeta. Inoltre, l’uso frequente dell’automobile incoraggia uno stile di vita sedentario che può avere effetti deleteri sulla salute. Secondo un’indagine di Osservatorio Linear, venticinque milioni d’italiani usano la bici in ambito urbano.  Tuttavia, il nostro Paese non dispone ancora di una rete ciclistica adeguata alle esigenze della popolazione. Nonostante l’impegno di molti comuni e province per costruire nuove piste, la maggior parte delle città possiede solo percorsi ciclistici brevi, per un totale di 3.227 chilometri in tutta la nazione. Per chi lavora al di fuori della cerchia urbana, in particolare, la bicicletta è un mezzo rischioso, poiché si è costretti a pedalare al margine della strada, in situazioni …

Continua

Renault Twizy

Secondo i progettisti Renault, la Twizy sarà la risposta ai problemi di mobilità urbana. Urban Crosser è la definizione esatta, perché è un mix tra uno scooter e una mini car. Alimentata completamente a elettricità, garantisce zero emissioni, ideale quindi per chi vuole aderire al concetto di mobilità sostenibile. Ha un’autonomia di 100 km, che può variare a seconda dell’uso dell’acceleratore. Incorporato nel paraurti anteriore c’è il cavo che permette alla batteria di ricaricarsi in 3 ore. Disponibile in due modelli: la Twizy 45, dedicata ai giovani, infatti può essere guidata dai quattordicenni con il patentino e raggiunge una velocità massima di 45 km orari. la Twizy 80, più veloce (80 km orari) che necessita della patente patente A o B. Compatta e leggera, punta a diventare l’auto ideale per gli spazi ristretti delle nostre affollate città. Il prezzo di partenza si aggira sui 7000 euro, a cui vanno aggiunti …

Continua

La lampadina che dura 20 anni

Negli Stati Uniti la Philips ha lanciato una nuova lampadina, in occasione del prossimo Earth Day. Il congegno, se usato con moderazione (4 ore giornaliere) può durare anche 20 anni. Il dipartimento americano dell’Energia gli ha assegnato un premio di 10 milioni di dollari. «Se non ci fosse stato lo stimolo del premio» dichiara Ed Crawford, capo di Philips Usa «ci avremmo messo cinque anni in più per sviluppare la lampadina. Ora la sfida è farne una da 100 watt». Utilizza diodi in grado di emettere 60 watt di luce, con un consumo elettrico di soli 10 watt al secondo. Il costo per il momento è poco abbordabile, visto che si parla di 60 dollari (pari a 46 €), ma probabilmente scenderà grazie alla vendita su internet. Maggiori informazioni su HDblog e su International Business Time.   fonte: www.lastampa.it  

Continua

Grow the Planet

Che cos’è Grow the Planet? Un nuovo social network dedicato alla coltivazione del proprio orto, nato in collaborazione con Slow Food Italia. Si crea un profilo e si scambiano informazioni, pareri e consigli con gli altri utenti. L’orto però è vero, non è virtuale! All’interno del portale saranno disponibili libri, articoli e suggerimenti degli esperti in modo da avere una serie di strumenti di apprendimento per poter coltivare al meglio il proprio spazio verde. Ovviamente ci sarà la possibilità di condividere e commentare le proprie scoperte, le nuove idee e i traguardi raggiunti. Fa parte del sito anche il progetto Orto in condotta, programma educativo, lanciato da Slow Food, che cercherà d’educare studenti e insegnanti attraverso seminari e percorsi formativi. «È con soddisfazione che possiamo annunciare la collaborazione con Slow Food – dichiara Gianni Gaggiani, fondatore di Grow the Planet – Daremo agli adulti come ai bambini la possibilità di …

Continua

Ri come…

Mercoledì 4 Aprile 2012 al Chiostro di Voltorre a Gavirate è stata inaugurata la seconda tappa di “Ri come…”, mostra itinerante su consumo critico, riduzione, recupero e riciclaggio dei rifiuti. “Ri come…” è una mostra didattica e interattiva pensata per bambini dai 6 ai 99 anni, volta all’apprendimento di semplici azioni virtuose che consentono la riduzione dei rifiuti nella pratica quotidiana. Il percorso espositivo prevede anche la presentazione di una selezione di oggetti realizzati in materiali riciclati. L’allestimento – una collaborazione tra il Vespaio e Romborosa – è stato realizzato preferendo materiali riciclati e di riuso e progettando moduli espositivi a forma di scatola, che possano contenere gli oggetti in mostra e siano facilmente trasportabili. L’allestimento interattivo, pensato per stimolare la curiosità dei bambini, la grafica e la scelta dei contenuti sono stati studiati per essere fruibili sia dai bambini più piccoli sia dagli adulti. La mostra “Ri come…” è …

Continua

L’impianto solare più grande del mondo

pannelli solari

In Arabia Saudita due imprese austriache hanno realizzato, per un campus universitario, il più grande impianto solare al mondo. La GREENoneTEC ha fabbricato dei pannelli solari per una superficie complessiva di 36.000 metri quadrati e per un valore di 3,6 milioni di euro. In una conferenza stampa, l’ad della società, Robert Kanduth, ha spiegato che i pannelli sono stati creati per resistere alle tempeste di sabbia che spesso si verificano in Arabia. Ha poi precisato che l’impianto è in fase di rodaggio da fine 2011. La costruzione fornirà energia al Principessa Nura Bint Abdulrahman, campus universitario di Ryad. Questa potrebbe essere solo la prima tappa per la GREENoneTEC, che sta negoziando con gruppo minerario di rame nel deserto di Atacama, in Cile, per la produzione di un impianto ancora più grande. fonte: http://www.lastampa.it  

Continua

CoReVe premia le sei regine del riciclo

Piacenza, Fano, Lecce, Padova, Prato e Teramo sono le sei città scelte dal CoReVe per essersi distinte nella raccolta differenziata del vetro. Piacenza, Fano e Lecce, sono le tre città vincitrici del Green Award, riconoscimento corrisposto dal CoReVe (Consorzio Recupero Vetro) in virtù degli eccellenti risultati raggiunti in termini di raccolta differenziata di qualità del vetro; mentre a Padova, Prato e Teramo, va il Blue Award, per aver ottimizzato i sistemi di raccolta. Il Green Tour, giunto alla sua seconda edizione, ha l’obiettivo di individuare e premiare le città italiane che si sono distinte per l’efficacia del sistema di raccolta differenziata implementato degli imballaggi in vetro e per l’impegno e la sensibilità dimostrate. Questa iniziativa rientra nella campagna di comunicazione “C’è Vetro e Vetro. Impara la differenza, fai la differenziata” – promossa da CoReVe in collaborazione con Anci, Federambiente e Assovetro – pensata per sensibilizzare opinione pubblica e istituzioni sul …

Continua

Premio Impatto Zero 2012

premio impatto zero

Annunciata la seconda edizione del concorso Da Arci, Comune di Padova e Acegas-Aps un premio per promuovere la cultura della sostenibilità, l’attenzione all’ambiente e scelte di vita eco-sostenibili. Ban Ki-moon, Segretario Generale dell’ONU, ha proclamato il 2012 «The International Year for Sustainable Energy»: l’anno internazionale dell’energia sostenibile. “La nostra sfida – spiega Ban Ki-moon – è la trasformazione. Abbiamo bisogno di una rivoluzione globale per l’energia pulita, una rivoluzione che renda l’energia disponibile e accessibile a tutti. È essenziale per rendere minimi i rischi climatici, per ridurre la povertà e migliorare la salute del Pianeta, la crescita economica, la pace e la sicurezza». Ma il 2012 è anche Anno internazionale della Cooperazione. È con questo spirito che Arci, Comune di Padova e Acegas-Aps danno vita alla seconda edizione del Premio Impatto Zero, un’idea per promuovere la cultura della sostenibilità, l’attenzione all’ambiente e scelte di vita ecosostenibili. Un concorso per contribuire …

Continua

Ecosposi

Il prossimo 16 Settembre, si svolgerà in Italia, il primo matrimonio eco-sostenibile e green. I due sposi, Valentina Scagnolari e Alex Contarin, sono due artisti che nel corso degli anni si sono avvicinati ad uno stile di vita sano ed etico. Lei è un’illustratrice di libri per ragazzi, cura il canale You Tube Illustration for dummies. Alex, invece, è uno scrittore di albi illustrati per bambini. Collabora con alcune agenzie internazionali di comunicazione e con festival cinematografici. Prossima iniziativa: lanciare una nuova linea di libri per bambini, che tratta temi sociali. La sensibilizzazione verso le tematiche eco-friendly li ha portati a voler cercare d’organizzare un matrimonio che rispettasse l’ambiente. L’attenzione verrà rivolta a tutti quei minimi particolari che fanno parte della celebrazione, dalle piante (saranno eliminati i fiori recisi e al loro posto ci saranno piante in vaso o fiori fatti con la carta), alle decorazioni (realizzate dalla sposa con materiali …

Continua

The Green

A Bradford, in Inghilterra, è nata la prima residenza universitaria eco-sostenibile del mondo. La struttura (1026 camere per un costo di 40 milioni di sterline) utilizza l’energia solare per scaldare l’acqua e visto che il design è  stato pensato per disperdere meno calore possibile, ha bisogno soltanto di 100 watt per scaldare ogni camera. L’edificio è stato presentato al British Science Festival, festival che cambia sede ogni anno, ma sempre all’interno del Regno Unito. The Green dovrebbe diventare il nuovo dormitorio degli studenti.   fonte: http://www.tuttogreen.it/

Continua

Film a impatto zero

Durante il prossimo Festival di Cannes (16/27 Maggio) verrà esposto il primo protocollo europeo per rendere il cinema più sostenibile. Set preparati con materiali di riciclo, trasporti con basso impatto ambientale. Queste sono alcune delle proposte presenti all’interno del protocollo. Tutto ciò nasce dall’incontro tra Edison, società energetica italiana, e Tempesta, casa di produzione nata da poco. Negli ultimi mesi, questo confronto ha saputo creare delle discussioni intorno ad un problema poco dibattuto nel campo cinematografico, e soprattutto è riuscito a stabilire una serie di regole, grazie all’aiuto di Azzero CO2, società di consulenza di Legambiente. L’universo che gira intorno ad una produzione cinematografica è immenso, e si porta dietro una grossa gestione dei rifiuti tra materiali utilizzati e trasporto. Uno dei primi passi da fare, è quello d’introdurre la raccolta differenziata sui set. Poi si potrebbero usare materiali ecologici per la costruzione di scenari, e magari riutilizzarli una volta …

Continua

Dalle stelle alle foglie

Arriva un nuovo modo per valutare un albergo: la sostenibilità ambientale. Non vengono più presi in considerazione qualità e servizio delle attività alberghiere, ma l’impatto che hanno le strutture sull’ambiente circostante. Ormai il turista ricerca uno stile di vita sostenibile anche quando viaggia. Per calcolare quante foglie assegnare vengono presi in considerazione 5 settori: rifiuti, acqua, acquisti, energia e comportamenti. «Gli albergatori possono avere indicazioni utili per ridurre sprechi, inefficienze e costi» commenta Simone Molteni, direttore scientifico di LifeGate. I primi ad usare questo sistema (Stay for the Planet) sono stati gli hotel della catena Best WesternItalia e si sono subito posti degli obiettivi, come spiega Celso De Scrilli, presidente di Best Western Italia: «Ci siamo dati come gruppo l’obiettivo di ridurre entro il 2014 del 20% le emissioni di CO2 a presenza». «Ma non solo, per esempio a partire da quest’anno consentiamo ai nostri clienti di effettuare la raccolta …

Continua

Climate-Adapt, nuova piattaforma sui cambiamenti climatici

Climate-Adapt è una nuova piattaforma web nata per permettere ai politici di trovare nuovi rimedi per i cambiamenti climatici. Connie Hedegaard, commissario Europeo per i cambiamenti climatici, ha affermato: “Dobbiamo realizzare progressi sostanziali nella condivisione delle migliori pratiche e delle informazioni sulle azioni da evitare. Il nuovo strumento interattivo renderà più efficaci tali sforzi”. Lo strumento sarà aperto a tutti via internet, e avrà il compito d’indirizzare i dirigenti degli stati dell’Unione Europea, nello sviluppo di nuove tecniche di adattamento ai nuovi climi. Tutto il mondo è minacciato dai forti cambiamenti climatici che stanno avvenendo negli ultimi anni, sia a livello economico, sociale e ambientale. La Munich Re, compagnia di riassucurazione tedesca, ha stimato che le alte temperature dell’estate del 2003, e i derivanti incendi, calura e siccità, hanno prodotto perdite pari a 10 miliardi di euro nei reparti agricoli e dell’allevamento. Il Centro comune di ricerca dell’UE  ha effettuato uno …

Continua

Dal 2013 trasporti pubblici gratuiti a Tallinn

Dal 2013 nella capitale estone bus e tram saranno gratuiti per la popolazione. Questo annuncio l’ha fatto nei giorni scorsi il sindaco Edgar Savisaar. Iniziative analoghe non si erano mai viste in una capitale, anche se in alcune città del Belgio e della Francia, erano già state sperimentate. Era stato fatto un referendum e tre quarti dei partecipanti era favorevole ai mezzi pubblici gratuiti (Tallinn ha 416 mila abitanti, al referendum ha partecipato un quinto dei cittadini), ma non sono mancate le opposizioni di chi dice che i soldi pubblici possono essere utilizzati in altri modi, e di chi accusa la giunta di mossa politica. L’opera costerà 22 milioni, ma porterà anche dei benefici, quali la riduzione di smog e una conseguente diminuzione di malattie respiratorie, che vanno a gravare sulla spesa sanitaria dello Stato. fonte: http://www.ecoblog.it/

Continua

Da Aprile Nissan Leaf in vendita in Italia

Sbarca finalmente in Italia l’auto elettrica più venduta nel mondo. Nel 2011 ha ricevuto il premio “auto dell’anno”. Stiamo parlando della Nissan Leaf, la prima automobile elettrica, che è negli ultimi anni ha raggiunto una serie di record: 5 stelle Euro NCap per la sicurezza European Car of the year 2011 World Car of the year 2011 Auto dell’anno 2011/2012 in Giappone prima auto elettrica a superare la fase prototipo Quasi 26000 veicoli venduti nel mondo, di cui 2500 in Europa, 10800 in Giappone e 12300 in Nord America. In Italia per ora sono stati ordinati 40 veicoli, ma l’azienda conta d’arrivare a 270 unità entro il 2013. Sinora, i concessionari di 14 paesi europei vendono la Nissan Leaf, ma entro l’anno nuovo arriverà a 24. Importante novità è la sostenibilità, infatti il mezzo è riciclabile al 99%. “Questa caratteristica apre scenari affascinanti sullo sviluppo industriale dell’elettrico che non si …

Continua

Bike messenger, boom in Italia

Quattro anni fa, a Milano, nasceva un servizio di pony express in bicicletta. Ora esiste anche a Venezia, Palermo, Bologna, Bari, Parma, Firenze e Roma. Ed è in costante crescita. I principali motivi di tale boom sono l’aumento della benzina, l’attuale crisi e la riscoperta del piacere di pedalare. Roberto Peia, fondatore degli Urban Bike Messenger milanesi, ha anche scritto un libro, Tutta mia la città, per raccontare le esperienze vissute in due anni e mezzo di consegne. Le sue parole: “Abbiamo iniziato in tre, senza sede, con le nostre bici e le nostre borse. Ora possiamo contare su sette corrieri stabili e abbiamo una riserva di pedalatori di oltre mille persone nel nostro database, di cui almeno 200 possono intervenire immediatamente. Eravamo sicuri di riuscire, il momento era quello giusto: la moda della bici a ruota fissa, le ciclofficine piene, il Bicycle film festival in tutto il mondo e …

Continua

Auto condivisa, boom per le vacanze pasquali

Milano, 3 aprile 2012 — 16mila posti condivisi nelle ultime quattro settimane, pari a ventotto treni Frecciarossa pieni fino all’ultimo posto: in tempi di crisi economica e caro benzina gli italiani si affidano a nuove modalità di trasporto per non dover rinunciare alle vacanze pasquali. Cifre da record, quelle registrate da postoinauto.it, il sito italiano dedicato all’auto condivisa: l’anno scorso, nello stesso periodo i posti offerti erano stati meno di seimila, appena un terzo di quelli di oggi. Con la benzina ormai vicina alla soglia dei due euro al litro, trovare delle alternative al viaggio solitario in auto sta diventando sempre più una necessità. C’è chi si affida alle cosiddette “pompe bianche”, c’è chi riduce la pressione sul pedale dell’acceleratore per far diminuire i consumi, e c’è chi mette a disposizione i propri posti liberi in auto “affittandoli” ad altre persone intenzionate a percorrere la stessa tratta. In quest’ultimo caso …

Continua

Giornata del Verde Pulito 2012

Domenica 15 Aprile, ritorna in Lombardia la Giornata del Verde Pulito, giunta ormai alla ventunesima edizione. Sarà un’opportunità per coinvolgere e aggiornare i cittadini sull’ambiente e sulle nuove tematiche che lo riguardano. Saranno organizzate diverse attività in modo da coinvolgere l’intera comunità. Il tema di quest’edizione sarà il consumo del suolo, inteso come tesoro da preservare e proteggere. Nel corso dell’intera giornata verranno ripuliti boschi, sponde e rive dei corsi d’acqua, parchi cittadini. Per aderire basta inviare la propria adesione a: verdepulito@regione.lombardia.it fonte: www.tuttogreen.it

Continua

Museo virtuale del riciclo

riciclo

“Aperto” nel febbraio 2010 da Ecolight, il Museo del Riciclo, in due anni, ha fatto registrare più di due milioni di visite. All’interno si possono trovare strumenti musicali, magliette, borse, oggetti di design e opere d’arte. «Abbiamo assistito a un trend di costante crescita, segno che l’attenzione al mondo dei rifiuti e del riciclo è in continuo aumento», osserva Giancarlo Dezio, direttore generale di Ecolight. «Pur essendo un museo solamente virtuale, Museodelriciclo.it è la dimostrazione concreta di come ciò che consideriamo rifiuto non è materiale da buttare, ma può rinascere a nuova vita», continua Dezio. «Il Museo del Riciclo è la testimonianza di come il recupero dei rifiuti può portare a un valore aggiunto: troviamo molti esempi di come anche delle schede madri di computer possono essere trasformate in colorate lampade; non bisogna dimenticare però che i circuiti stampati, così come i piccoli e grandi elettrodomestici, i televisori e le …

Continua

Italia terza al mondo per il riciclo dell’alluminio

Solo Giappone e Stati Uniti superano il nostro paese per quanto riguarda il riciclaggio di alluminio. Più del 72% dell’alluminio in circolo in Italia deriva dal riciclo di imballaggi. 465oo tonnellate di imballaggi riciclati implicano meno diffusione di gas serra, per un risparmio di energia pari a 160 mila tonnellate di petrolio. Primi in Europa, grazie all’interessamento dei cittadini attenti all’ambiente, ma soprattutto grazie al sistema messo a punto dal Politecnico di Milano, che consente di recuperare l’alluminio anche dalla raccolta indifferenziata (carta stagnola delle barrette di cioccolato e dello yogurt). I materiali, vengono selezionati e controllati, pressati in balle e portati nelle fonderie dove vengono trattati a 500 gradi per eliminare le sostanze estranee, e poi fusi a 800 gradi. Le proprietà rimangono uguali al prodotto originale. Grazie al riciclo si risparmia il 95% di energia e si evitano nuove estrazioni di bauxite. fonti: http://eco.myblog.it/ http://gestione-rifiuti.it/

Continua

Trasporti del futuro

Chennai, capoluogo del distretto omonimo, nello stato federato del Tamil Nadu, è una città indiana composta da 6 milioni di abitanti. L’altissima densità abitativa è uno dei suoi principali problemi, ed è causa di sporcizia e disagi. La costruzione di una nuova ed evoluta metropolitana (si dice addirittura migliore di quella di New York) potrebbe migliorare la situazione. «La maggior parte delle sperimentazioni sui trasporti pubblici ormai avvengono nei paesi in sviluppo» spiega Kartik Chandran, professore di Ingegneria ambientale alla Columbia University. «Perché là ci sono pochissime infrastrutture per il trasporto di massa». Le cose si stanno muovendo anche nelle grandi metropoli dei paesi più avanzati. «I governi stanno cercando di ridurre le emissioni di gas serra, e indurre la gente a usare i mezzi pubblici è un buon modo per farlo» afferma Alain Flausch, segretario generale della International Association of Public Transport. «Con un maggiore spostamento verso il trasporto …

Continua

L’Ora della Terra 2012

Domani, 31 Marzo ci sarà la sesta edizione dell’Earth Hour, evento organizzato dal WWF, che cerca di sensibilizzare la popolazione sui cambiamenti climatici. I dati della passata edizione sono: 2 miliardi di persone coinvolte, più di 5000 città e 135 nazioni. La prima edizione c’è stata nel 2007, all’epoca solo la città di Sydney aveva partecipato. L’anno passato, complice il passaparola sul web, hanno partecipato diverse città, tra cui Milano, Roma, Parigi, Rio de Janeiro, Edimburgo, Londra, Pechino. I principali monumenti di queste città sono stati spenti per l’occasione, in modo da permettere un risparmio energetico non da poco. Il World Wildlife Fund, quest’anno ha organizzato una sorta di competizione per coinvolgere i comuni. Si chiama Earth Hour City Challenge, competizione internazionale che premierà quelle città che meglio sapranno inventare un cambiamento sostenibile. Il giornale gratuito Metro ha proposto di spegnere social network, pc, smartphone e tablet dalle 20.30 alle …

Continua

Salvare l’Amazzonia

L’Amazzonia è la più grande foresta rimasta al mondo. Un inestimabile scrigno di biodiversità da difendere. L’Amazzonia, la nostra foresta, è in pericolo a causa della deforestazione e dei cambiamenti climatici. Greenpeace si batte per fermare la deforestazione in Amazzonia entro il 2015 e a livello globale entro il 2020. L’ammiraglia di Greenpeace, la Rainbow Warrior III, navigherà per due mesi sul Rio delle Amazzoni per mostrare al mondo la bellezza dell’Amazzonia. Oltre alle meraviglie del polmone del pianeta, denunceremo i responsabili della sua distruzione e dimostreremo che ci sono le soluzioni per raggiungere il nostro obiettivo comune: Deforestazione Zero in Amazzonia. Accompagnaci in questo magico viaggio e aiuta il popolo brasiliano a salvare l’Amazzonia. L’Amazzonia è vasta, maestosa e ospita un quarto delle specie conosciute. Il giaguaro, il delfino rosa, il bradipo, il fiore più grande al mondo, la scimmia piccola come uno spazzolino da denti e un ragno …

Continua

Italia: la patria degli Eco-giovani

L’Italia sta diventando piu’ eco, ovvero piu’ attenta e concreta sui versanti dell’ eco-logia e dell’eco-nomia. E’ quanto emerge dalle conclusioni della rilevazione condotta da Eurisko GfK, sulle opinioni degli italiani in materia di ambiente, presentata a Roma in occasione del settimo Rapporto MOPAmbiente promosso da Risl, del settore delle relazioni istituzionali e studi legislativi. In particolare il 67% degli italiani e’ attento alle tematiche ambientali, secondo l’indicatore di sensibilita’ ambientale predisposto dalla ricerca, con una leggera flessione rispetto ai dati del 2008, nel contempo cresce la diffusione di comportamenti virtuosi tra i cittadini-consumatori. La crisi economica ha contribuito ad accelerare l’adozione di forme concrete di risparmio su tutte le risorse, anche in materia di ambiente, di energia. Da una lettura piu’ analitica dei dati emerge inoltre che i giovani s’informano maggiormente sulle tematiche dell’ambiente, mentre le donne si attribuiscono maggiori responsabilita’ individuali nel contrasto dell’inquinamento.   fonte: http://www.meteoweb.eu

Continua

Tianjin: la città Eco

Prima di parlare di Tianjin Eco-City, vale la pena di ricordare il contesto in cui tale progetto si sviluppa. L’epocale processo di urbanizzazione che ha riguardato la Cina nell’ultimo ventennio ha messo al centro dell’agenda dei governanti cinesi il tema della sostenibilità dello sviluppo urbano. Con metropoli sorte dall’oggi al domani e già alle prese con problemi la cui gestione non si prospetta facile, come traffico, aria irrespirabile e condizioni sanitarie difficili a causa dell’inadeguatezza di rete fognaria e di sistemi di smaltimento rifiuti, la questione della pianificazione dei nuovi insediamenti urbani e la progettazione di quartieri quando non intere città eco-sostenibili è diventata una necessità irrinunciabile per la Cina. Ecco quindi spiegata la presenza di progetti avveniristici di nuove smart cities alla cinese, quali la già descritta Caofeidian, piuttosto che Nanjing Green City o Hainan Future City. Un altro esempio particolarmente significativo di progettazione di nuove città iper-tecnologiche e …

Continua